New York proclama il 13 luglio “Giornata contro l’Omofobia”

Il consiglio comunale di New York, insieme alle associazioni lgbt, ha scelto il 13 luglio come la gionata cittadina contro l’omofobia in solidarietà con la comunità portoricana colpita da violenze.

Il consiglio Comunale di New York, insieme ad altri rappresentanti delle istituzioni, in una conferenza stampa hanno proclamato il 13 luglio come la "Giornata contro l’Omofobia di New York City" per esprimere simbolicamente solidarietà alla comunità lgbt portoricana da tempo ormai colpita da una forte ondata di omicidi ai danni di gay e trans.

Il senatore dello Stato di New York Thomas K. Duane, la presidente del consiglio comunale di New York City Christine C. Quinn, alcuni membri del consiglio comunale, la Glaad, la "Latino Commission on AIDS", la "National Gay and Lesbian Task Force", il progetto Antiviolenza di New York City, il Lesbian, Gay, Bisexual & Transgender Community Center, il "Puerto Rican Initiative to Develop Empowermen" e il "Transgender Legal Defense & Education Fund" hanno tenuto una conferenza stampa per annunciare che da quest’anno, il 13 luglio sarà la giornata newyorchese contro l’omofobia.

Dal 2002 ad oggi, 25 persone, tra gay e trans, sono state uccise a Porto Rico. Di questi, ben sei omicidi si sono verificati da novembre dello scorso anno ad oggi. La maggior parte di questi crimini restano impuniti, le autorità locali non indagano e i media se ne occupano molto raramente.

"Ogni giorno persone lgbt fanno i conti con la violenza, le discriminazioni e a volte con l’omicidio per il semplice fatto di essere se stessi – a dichiarato Rashad Robinson, responsabile dei progetti di comunicazione della Glaad -. I media hanno la responsabilità di trattare questi fatti come storie importanti. Siamo orgogliosi di lavorare con il Consiglio di New York City e le altre realtà nostre partner per aumentare la visibilità su questo problema e chiedere ai media che raccontino quello che accade".

Ti suggeriamo anche  Russia, sito web incoraggia a cacciare i gay ispirandosi al film horror Saw