Nigeria: nuovi arresti da parte delle autorità omofobe

di

Solo nel mese di agosto sono 63 le persone arrestate in Nigeria. Lo scorso anno gli arresti erano stati 42.

nigeria
CONDIVIDI
66 Condivisioni Facebook 66 Twitter Google WhatsApp
1191 0

È successo nella città di Egbeda, in Nigeria. Le vittime sono 57 uomini, arrestati e accusati di essere omosessuali.

Nel mese di agosto, la polizia nigeriana ha eseguito due raid contro persone omosessuali, o presunte tali. La prima serie di arresti è avvenuta a metà agosto, quando 6 uomini sono stati arrestati ad Abia, mentre ben 42 persone sono state arrestate lo scorso anno nella zona di Lagos, la stessa del secondo raid.

Questa volta la polizia ha ricevuto una segnalazione da parte di alcuni informatori, e ha fatto irruzione al Kelly Ann Hotel & Event Center. Qui, circa 80 persone stavano festeggiando un compleanno. Erano presenti sia uomini che donne, ma le autorità hanno fermato solo i maschi, confermando l’arresto per 57 di questi. Secondo gli agenti di polizia, il gruppo non si trovava lì per un compleanno, ma era un raduno per degli incontri sessuali. Non sono servite a nulla le dichiarazioni delle persone arrestate, che hanno spiegato anche al quotidiano nigeriano The Premium Times che si trovavano in quell’hotel per una festa.

La vita degli omosessuali in Nigeria

L’omosessualità nel Paese è considerata reato, e viene punita con una multa, il carcere fino a 14 anni e nei casi più estremi anche con la pena di morte, tramite lapidazione. Il problema è che anche un semplice gruppo di uomini viene visto con sospetto. In molti casi la polizia esegue degli arresti, anche senza prove che possano confermare l’orientamento sessuale delle persone.

Nel caso del primo raid di agosto, la polizia era stata avvertita dal proprietario dell’albergo, in quanto aveva visto sei uomini stare nella stessa stanza. A marzo del 2014, invece, cinque uomini erano stati ricattati da un ragazzo per aver avuto dei rapporti omosessuali con lui. Non volendo pagare il ricatto, erano stati denunciati alla polizia. Questi, prima dell’arresto, erano stati fermati dagli agenti, spogliati e picchiati davanti alla folla.

Episodi di ricatto come questo avvengono di continuo, approfittando delle dure leggi contro gli omosessuali del Paese.

Credits: Nigerian Eye

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...