Non Dirmi che hai il Vizietto anche Te?

di

Quando la coda di paglia può fare danni: l'esilarante racconto di un lettore che ha ricevuto un pacco ordinato sul sito di Cleptomania sul luogo di lavoro...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
952 0

Quando qualcuno ti pone una domanda simile, non sai mai come reagire. E poi, signori, diciamolo: il termine “Vizietto” fa tanto anni ‘70; e non lo si può neanche classificare nella sezione vintage perchè è già finito nel secchio del demodè. Neanche mia nonna, buonanima, usava più questo termine per definire chi aveva deciso di attraversare la sponda.

“Deciso” poi… Non è che uno si sveglia la mattina e di punto in bianco, tra una lavatrice da fare, la spesa e una puntata di Forum ci infila anche la decisione di cambiar sponda. Uno ci nasce e stop. Si può avere il vizio di fumare, di andare a puttane, di attaccare la gomma sotto il banco, ma non quello di collezionare cazzi sul proprio carnet di ballo. Ti pare? Così quando DonnaLogorroica, una mia collega di lavoro, mi ha rivolto questa domanda stamattina, mi son fatto una risata dissipatrice di nubi cariche d’interrogativi e me ne sono andato col malloppo tra le mani.

Il malloppo non consisteva altro che in un pacchetto consegnatomi da Cleptomania in azienda proprio questa mattina. Due giorni fa, infatti, ricevetti in posta elettronica una email che mi proponeva le magliettine della marca americana Ajaxx63 ad un prezzo piuttosto irrisorio. In genere non mi fido molto ad acquistare sul web perchè si rischia di ritrovarsi in mano capi d’abbigliamento che non ti stanno bene, soprattutto quando sono reclamizzati da straboni con le braccia grosse come le mie cosce. Ma il prezzo era piuttosto allettante, così a questo giro ho deciso di acquistarne quattro, e di farmele consegnare qui in azienda perchè altrimenti a casa non avrebbero trovato nessuno.

Questa mattina, quando il pacco è arrivato, è stato ricevuto da DonnaLogorroica, che mi ha rivolto la domanda incriminatoria. Ho pensato subito “Vuoi vedere che ’ste fave mi hanno scritto Gay.it sul mittente…”. Invece la mia collega si riferiva proprio all’intestazione “Cleptomania”.

Ma che è così famosa sta marca finocchia?!?

Tornato nel mio ufficio rimuginando sull’accaduto, mi son messo subito a scrivere sto post, ed ecco che sulla porta ricompare lei, madame mi-faccio-i-cazzi-degli-altri-ma-poi-me-ne-pento dicendo -Scusami tanto per prima, spero tu non ti sia offeso… Sei così carino e simpatico chè mi dispiacerebbe se te la fossi presa a male… –

– Ma figurati- rispondo diplomatico, – per così poco… – un cazzo!

– E’ che quando ho letto l’intestazione Cleptomania ho pensato al vizietto di rubare…-

(-_-)” silenzio…

– …e ti ho fatto quella battuta. – continua lei.

Mi capita rare volte di rimanere senza parole. Questa è una di quelle.

(dal blog di Gipris: Zumpappà)

Leggi   Come fare coming out con i genitori e amici?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...