Non solo Nazismo, Germania risarcisca condannati fino al 69

Oltre alle vittime del Nazismo, la Germania dovrà risarcire anche le 50mila persone condannate fino al 69 per le leggi contro l’omosessualità. Lo ha chiesto una delle due Camere ad Angela Merkel.

Anche gli omosessuali condannati dopo il 1945 devono essere indennizzati, come è stato fatto per le vittime gay del Nazismo. È quanto ha deliberato oggi la camera tedesca dei Laender, il Bundesrat, invitando il governo della cancelliera Angela Merkel ad avanzare proposte di legge in tal senso.

Fino a oggi lo Stato tedesco ha riabilitato e indennizzato solo gli omosessuali perseguitati dal regime hitleriano. Nel Secondo dopoguerra, tuttavia, sia nella Repubblica federale (Rft) che nella Repubblica democratica (Ddr) l’omosessualità era un reato punibile, fino al 1969. In quegli anni oltre 50mila persone sono state condannate.

Ti suggeriamo anche  Iran, impiccato un omosessuale che ha abusato di due ragazzi: dubbi sul processo
Storie

Partecipa a 4 Ristoranti con il compagno e viene sommerso dalle telefonate omofobe – la denuncia video

"Froc*o di mer*a" al telefono, più e più volte, con voci modificate e numeri anonimi. La denuncia social di Mariano Scognamiglio, visto a 4 Ristoranti, su Sky, insieme al compagno.

di Federico Boni