Nozze gay a sorpresa sul volo VirginAmerica per New York

Deviando per un breve tratto sul cielo canadese, il comandante ha potuto sposare una coppia di uomini che viaggiava sul suo volo partito da San Francisco e diretto a NewYork.

I passeggeri del volo VirginAmerica partito ieri da San Francisco e diretto a New York si sono svegliati con un annuncio molto più insolito del classico "allacciate le cinture". Due uomini, infatti, si erano sposati a bordo durante la notte quando il capitano è riuscito a sorvolare il Canada, dove le nozze gay sono legali."Mentre dorminvate –  ha annunciato un assistente di volo – abbiamo avuto un piccolo matrimonio a bordo. Il capitano ci ha portati nello spazio aereo canadese ed ha potuto così sposare due gentiluomini. Vorremmo augurare loro il meglio e applaudirli". A quanto pare, tutti i passeggeri hanno raccolto l’invito applaudendo la coppia di neosposi.

La cerimonia si è svolta di notte, perché proprio in quel momento era possibile sorvolare il Canada. Questo ha fatto sì che alcuni passeggeri non si rendessero conto diquello che era accaduto se non all’arrivo a New York.

Tecnicamente, si tratta del primo matrimonio gay celebrato in volo. Infatti, anche se SAS ha indetto il concorso "Love is in the Air" molti mesi fa ed abbia già proclamato le tre coppie vincitrici, le nozze saranno celebrate materialmente solo il 6 dicembre prossimo. Sfuma quindi, il tentativo della compagnia area scandinava di aggiudicarsi il primo matrimonio omosessuale dei cieli.

Ti suggeriamo anche  Gay Pride 2019: Air Italy ti porta al Toronto Pride Festival