Nuova circolare della preside: “Mi scuso se ho urtato sensibilità”

di

Dopo le polemiche sulla prima circolare, ne arriva un'altra. Si scusa: è sufficiente?

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
4286 0

Dopo le polemiche, le interrogazioni parlamentari e le parole del sottosegretario Faraone , la preside dell’Istituto Comprensivo “Via P. A. Micheli” di Roma ha mandato ai genitori una seconda circolare in cui precisa che non voleva esprimere giudizi sulla riforma della scuola e si scusa se ha “urtato la sensibilità di qualcuno”. Nessuna ritrattazione, dunque, sul contenuto della prima circolare, quella in cui Anna Maria Altieri parlava di “teoria del gender”, “emendamento gender“ introdotto nella buona scuola, riproponeva i testi di alcuni volantini e messaggi privi di alcun fondamento diffusi nelle settimane scorse e invitava all’approfondimento sul sito del Family Day.

Di seguito, la nuova circolare.

preside_gender_circolare_new

Emerso il primo testo, il sottosegretario alla Pubblica Istruzione, Davide Faraone, aveva parlato di circolare “inaccettabile e, oltretutto, piena di inesattezze” ed aveva assicurato che “come Miur stiamo mandando degli ispettori perché questo atteggiamento non ci appartiene, è fuori dalla nostra cultura”.

Non è chiaro se questa seconda circolare inciderà su questa decisione del Miur o se, invece, gli ispettori saranno mandati lo stesso.

Leggi   Verona ospiterà il World Congress of Families: nello spot anche i faccioni di Salvini e Fontana
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...