Obama a Russia: “Non ho pazienza con chi cerca di intimidire i gay”

di

Durante uno show televisivo il presidente degli Stati Uniti ha parlato della legge contro la "propaganda gay" in Russia: "Non ho alcuna tolleranza verso paesi che li discriminano...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
6870 0

Il presidente americano Barack Obama ha criticato i Paesi che adottano leggi discriminatorie nei confronti delle minoranze sessuali, in un indiretto, ma evidente riferimento alla norma anti-gay approvata di recente dalla Russia. “Non ho alcuna tolleranza nei confronti dei Paesi che tentano di trattare i gay, le lesbiche o le persone transgender in maniera intimidatoria o che arreca loro danno”, ha detto il capo della Casa Bianca, rispondendo ieri in tarda serata a una domanda sull’adozione della legge russa contro “la propaganda gay”.

Nessun effetto sui giochi di Sochi – “Sono stato chiaro sui diritti universali e sulle libertà fondamentali”, mette in evidenza Obama, precisando comunque che la Russia non è un caso unico in questo senso, perché durante il suo viaggio in Africa si è trovato a fronteggiare problemi simili. Obama, comunque, non ritiene che le nuove norme russe sui gay possano avere un impatto sui giochi Olimpici in programma a Soci. “La posta in gioco per Putin e la Russia è elevata con i giochi. Ritengo che capiscano che per la maggior parte dei Paesi che vi partecipano non è tollerabile che i gay e le lesbiche siano trattati in modo diverso”.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Zackie Oh: sit-in davanti l'ambasciata greca a Roma
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...