Oliari risponde alle accuse di Golinelli

di

Riceviamo la replica di Enrico Oliari, presidente di GayLib, alle dichiarazioni rilasciate da Alessandro Golinelli nell'intervista apparsa marrtedì 15 aprile sul nostro sito.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
747 0

Riceviamo la replica di Enrico Oliari, presidente di GayLib, alle dichiarazioni rilasciate da Alessandro Golinelli nell’intervista apparsa marrtedì 15 aprile sul nostro sito.
Gay.it ha recentemente presentato un’intervista fattami per spiegare la situazione “bolzanina” ed alcuni miei pensieri sulla politica gay, cosa che mi ha fatto piacere. Dopo qualche giorno è seguito il pensiero di Golinelli, il quale ha dichiarato che “quella di Oliari è un’idiozia”, che “persone come queste sono nocive alla causa gay”, e “che Oliari si preoccupa di correggere tre deficienti”.
Sono convinto che la correttezza e la libertà che caratterizza Gay.it mi dà il diritto alla pubblicazione della replica, anche se io, che sono persona educata, non mi affido a termini ed aggettivi da ragazzo di strada. Già, perchè anche se allo scrittore Golinelli può dare fastidio o sembrare impossibile che da quasi quindici anni io mi dedichi alla causa gay, posso garantire di non aver mai trattato nessun avversario politico come lui ora ha trattato me.
Fu Franco Grillini a darmi indicazioni e consigli su come affrontare la politica in generale e fu proprio lui a suggerirmi di non scendere mai di livello nella dialettica.
Anche se ho letto e non apprezzato i libri di Golinelli, non mi sono mai permesso, neanche verbalmente, di dargli dello scribacchino da quattro soldi, eppure lui, che probabilmente non mi stima come uomo politico del mondo gay, azzarda che io sono nocivo alla causa gay.
In un’epoca in cui noi gay dobbiamo essere uniti e mostrare unità, ecco spuntare chi, mancando di correttezza, preferisce il distacco, nella presunzione, forse, di essere la star di turno e quindi lanciare titoli come fossero giudizi del Signore.
Sono deluso per il tendenzioso errore commesso nel riportare il mio pensiero, dal momento che mi attribuisce di aver detto che “i diritti dei gay devono essere affermati contro quelli degli altri”, in quanto ho sostenuto che noi gay dobbiamo divenire una lobby forte che si occupa in primo luogo dei nostri diritti, prima di quelli degli altri, ma mai contro quelli degli altri.
Sì, sono convinto che Golinelli abbia la penna giusta per scrivere ancora molti romanzi…
Cordialmente
Enrico Oliari
www.oliari.com

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...