Lady Gaga a Tom Daley: boicottare gli Stati che discriminano i gay

Dopo essersi congratulata con il tuffatore inglese per il suo coming out, durante un’intervista Lady Gaga ha lanciato un forte messaggio contro gli Stati anti-gay invitando al boicottaggio.

“Penso sia assolutamente sbagliato che gli atleti portino denaro in Paesi che discriminano i gay”. Questo è il pensiero che Lady Gaga ha espresso nel corso di una intervista al format inglese Chatty Man parlando di Tom Daley e del suo coming out .

Secondo la pop star americana, i diritti umani vengono prima di ogni cosa e, per sostenere la causa, è necessario boicottare tutti i paesi che opprimono la comunità lgbt.

“Ritengo che nessun olimpionico dovrebbe partecipare [ai Giochi Olimpici] – ha spiegato la cantante durante l’intervista ad Alan Carr – Sia chiaro, non intendo intaccare il loro duro lavoro, penso solo che sia assolutamente sbagliato da parte di tante Nazioni portare denaro ed economia in un Paese che non supporta i gay”.

“Mi ha resa davvero triste vedere le sofferenze dei ragazzi gay in Russia mentre il Mondo invia i propri auguri per le Olimpiadi”.

“Tutto ciò è davvero sbagliato e triste. – ha aggiunto Gaga – Odio dire queste cose perché sono così eccitata per tutti coloro che come Tom Daley voglio andare, vincere e gioire”.

Tom non parteciperà comunque ai Giochi di Sochi, che sono Olimpiadi invernali. Piuttosto Tom Daley si sta preparando per i giochi di Rio nel 2016. L’invito della pop star rivolto agli atleti (e non solo) a boicottare tutti gli Stati che opprimono la comunità lgbt resta comunque valido.

Ti suggeriamo anche  'Se tocchi un gay viene la fine del mondo': il triste sfogo del telecronista Sergio Vessicchio a Pomeriggio 5

Servirà a qualcosa?