Il consiglio comunale approva documento anti-omofobia, lui si dimette

Succede a Faenza.

Claudio Valmori, presidente dell’associazione “La tua Faenza”, si è dimesso dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale di un documento anti-omofobia.

Martedì il consiglio comunale faentino ha approvato un ordine del giorno contro ogni discriminazione di genere e orientamento sessuale. Un semplice documento anti-omofobia che, però, non sembra essere piaciuto a tutti: Claudio Valmori, ad esempio, è uno di questi. L’uomo, presidente dell’associazione “La tua Faenza” e a capo dell’omonima lista civica della coalizione di maggioranza, si è infatti dimesso perché in disaccordo con un consigliere della sua lista, Stefano Maretti (che ha votato a favore del suddetto documento).

Queste le prime parole del sindaco Giovanni Malpezzi: “Se è vero che le discriminazioni di qualsiasi natura, comprese quelle legate agli orientamenti sessuali, sono una piaga che non possiamo più permetterci di sottovalutare, a differenza di Valmori penso che il voto del consiglio comunale sia stata un’alta espressione di civiltà. A maggior ragione necessaria dopo i recenti e intollerabili episodi di omofobia registrati anche a Faenza, che non potevano non chiamare in causa le istituzioni per un impegno fermo e senza ambiguità”.

Faenza, insulti e sputi a 17enne perché gay: “Procederemo per vie legali”

Ti suggeriamo anche  Eurovision, c'è un video con una coppia gay: la Russia minaccia il boicottaggio
Cultura

Cos’è lo Shudō, l’amore omosex dei Samurai

In Giappone, lo shudō ha un'origine antichissima.

di Alessandro Bovo