Omofobia, estate 2017 da incubo: a quando una legge?

di

La media, come riporta Il Sole 24 Ore, è di (quasi) un caso denunciato ogni tre giorni.

CONDIVIDI
217 Condivisioni Facebook 217 Twitter Google WhatsApp
5308 5

L’estate non è ancora finita ma, mai come in questo 2017, abbiamo assistito a una tale ondata di odio e di omofobia.

Il caso mediaticamente più eclatante è quello risalente all’ultima settimana di luglio, quando una coppia gay di Napoli è stata rifiutata dal titolare di una casa vacanze calabrese: “Importante e mi scuso se posso sembrare troglodita, ma non fittiamo a gay e animali. Scusi ancora”.

Come riporta Il Sole 24 Ore, la media è di un caso di omo-transfobia denunciato (quasi) ogni tre giorni.

La relazione finale della commissione Jo Cox (istituita il 10 maggio 2016 dalla Camera) su intolleranza, xenofobia, razzismo e fenomeni di odio, pubblicata il 6 luglio scorso, parla chiaro: il 40,3% delle persone LGBT afferma di essere stato discriminato nel corso della vita, il 24% a scuola o in università, il 29,5% nel corso di una ricerca di lavoro, il 22,1% sul lavoro, il 10% nella ricerca di una casa da affittare o acquistare, il 14% nei rapporti con il vicinato, il 12,4% in locali, uffici pubblici o mezzi di trasporto, il 10,2% nel rivolgersi a servizi socio-sanitari.

Il 23,3% della popolazione LGBT, inoltre, ha subito minacce e/o aggressioni fisiche a fronte del 13,5% degli eterosessuali, numero che aumenta (35% contro 25,8%) se si parla di insulti e/o umiliazioni.

Ma perché proprio questa estate? È passato più di un anno, ormai, dall’approvazione della legge sulle unioni civili in Italia. Una legge che ha cambiato, prima di tutto, la prospettiva della comunità LGBT, sempre più consapevole dei propri diritti e sempre più visibile. Sempre più cittadini LGBT smettono di nascondersi, in casa e fuori.

Oggi più che mai una legge contro l’omofobia è urgente. Oggi più che mai una legge contro l’omofobia non cancellerebbe l’omofobia, ma la punirebbe.

Leggi   Forza Nuova contro il Rimini Pride: 'omosessualità oggi pedofilia domani'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...