Umiliato all’ospedale dal chirurgo: la denuncia di Arcigay Napoli

di

Deriso sull'utilità dei suoi organi genitali. Avviata un'indagine interna.

CONDIVIDI
104 Condivisioni Facebook 104 Twitter Google WhatsApp
10061 1

Vessato e umiliato durante una visita di controllo all’ospedale Cotugno di Napoli.

La denuncia arriva da Arcigay Napoli in una nota pubblicata sul sito ufficiale: “Recatosi in ospedale per sottoporsi a una visita di controllo successiva a un intervento, è stato prima preso in giro dal chirurgo – che ironizzava in maniera volgare sull’utilità dei suoi organi genitali – e poi non è riuscito a ottenere risposte chiare a domande specifiche circa le inferenze tra decorso post-operatorio e la possibilità di una normale vita sessuale: il medico ha reagito stizzito definendo l’omosessualità come una patologia”.

La vittima dell’episodio, risalente a qualche giorno fa, è un associato di Arcigay. Il paradosso è che l’ospedale Cotugno collabora da tempo con Arcigay Napoli per la lotta all’Aids e alle malattie sessualmente trasmissibili.

L’azienda ospedaliera dei Colli, da cui dipende l’ospedale Cotugno, ha avviato un’indagine interna per verificare il fatto denunciato e prevenire ogni eventuale e ulteriore episodio discriminante. A confermarlo il direttore generale, Giuseppe Matarazzo, che garantisce che una volta accertati i fatti saranno presi gli eventuali provvedimenti del caso.

Arcigay chiede anche che in Regione Campania possano essere organizzati momenti formativi sulla salute della comunità LGBT.

Leggi   Omofobia: fumettista italiano e marito pestati a sangue in Belgio dai vicini di casa
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...