Omofobia: Radio Globo denuncia Fabrizio Marrazzo per diffamazione

“I nostri speaker sono liberi di esprimere ciò che sentono, senza alcun condizionamento editoriale”, spiegano nel comunicato dalla Radio.

Radio Globo, nella giornata di ieri, ha denunciato Gay Center e il suo portavoce, Fabrizio Marrazzo, dopo le accuse di omofobia. L’emittente radiofonica ha deciso di procedere con la denuncia dopo i vari attacchi che Marrazzo aveva fatto nei confronti degli speaker della radio, che più volte hanno affermato di non vedere di buon occhio gli omosessuali. L’ultimo attacco è avvenuto proprio pochi giorni fa, il 15 febbraio.

In un comunicato, Radio Globo annuncia la querela e spiega che gli editori lasciano libertà di pensiero ai propri conduttori. Difatti, affermano che “i nostri speaker sono altrettanto liberi di esprimere ciò che sentono, senza alcun condizionamento editoriale“. Anzi, ricordano quanto successo non molto tempo fa: “Non a caso, solo qualche settimana fa, un nostro carissimo speaker si è sentito libero a tal punto da voler manifestare in diretta il proprio, personalissimo, e insopprimibile desiderio di voler diventare donna“. Radio Globo spiega che la dichiarazione del conduttore che ha fatto questo annuncio, Federico De La Vallée, ha suscitato sia commenti positivi che negativi. E lo stesso sarà per il pensiero di Roberto Marchetti, accusato di omofobia. Il conduttore aveva affermato di aver provato un certo disgusto vedendo due ragazzi che si baciavano. A differenza di Marchetti, però, De La Vallée ha raccontato ciò che era veramente (un travestito, ai tempi della dichiarazione non sapeva se voler procedere al processo di transizione). Non ha espresso opinioni sulle coppie omosessuali.

I due attacchi omofobi di Radio Globo

Il primo commento omofobo è avvenuto nel corso della puntata del Morning Show di venerdì 7 settembre 2018. Roberto Marchetti, aveva affermato “Ho visto due uomini che pomiciavano […] e provavo anche un certo disgusto […]. Nel momento in cui vedo due uomini che si baciano, probabilmente perché mi immedesimo nella scena che vedo, provo un senso di ribrezzo. Non lo farei mai”. Radio Globo non si è mai scusata per tali dichiarazioni. Nel corso della puntata di venerdì 15 febbraio, Fabrizio Marrazzo ha accusato Marchetti di aver parlato di schifo nel vedere due uomini baciarsi, anziché del disgusto che lo stesso Marchetti avrebbe provato baciando un uomo.

Marrazzo si sarebbe scagliato anche contro Federico De La Vallée, la quale aveva spiegato di condividere l’affermazione de collega. Nei suoi confronti, Marrazzo aveva affermato “Se una persona pensa che due uomini che si baciano fa schifo (sic), si vede che ha dei problemi di omofobia sicuramente, poi indipendentemente se uno è gay, lesbica, trans“. Attraverso il sito di Gay Center, poi, avrebbe indicato tutti gli sponsor dell’emittente, invitandoli a sospendere la collaborazione.

La risposta di Fabrizio Marrazzo

Venuto a conoscenza della querela, il portavoce di Gay Center ha pubblicato un post su Facebook di risposta. Si dice felice di essere stato querelato per aver difeso i diritti delle persone lesbiche, gay e trans.

Stamani #RadioGlobo ha comunicato di aver querelato me e Gaycenter perché li ho accusati di #Omofobia, in quanto non vogliono chiedere scusa, e continuano a ribadire quanto detto a settembre, dove un suo conduttore ha detto in radio: due ragazzi pomiciavano… mi fermo o perché non siamo abituati o perché NON E’ NORMALE e provavo anche un certo DISGUSTO ……. mi fa RABBRIVIDIRE e poi riprendendo l’argomento in un altra telefonata ha parlato di RIBREZZO.

RICORDO AL CONDUTTORE ED ALLA RADIO CHE LE PERSONE GAY SONO NORMALI. ED IL LORO BACIO E’ UN GESTO DI AMORE COME PER TUTTE LE COPPIE.

2 commenti su “Omofobia: Radio Globo denuncia Fabrizio Marrazzo per diffamazione

  1. Nessuno ha diritto e lo esprimo molto forte e chiaramente, nessuno ha diritto di esprimere pensieri e opinioni sulla intimità e sull’identità sessuale delle persone perchè appartengono alla sfera personale degli individui e a meno che non si commetta un reato nessun gay, trans, lesbica etc etc deve essere offeso, maltrattato e altro. Questa cattiva e odiosa abitudine di esprimere opinioni su altri esseri umani solo perchè hanno preferenze sessuali diverse è un chiaro sintomo di decelebrazione, di scarso senso della cosidetta pax civile e anche una propensione al voyerismo, anche questo non è reato, ma che ne direste se ogni omosessuale facesse come fanno questi omofobi specializzati in ignoranza collettiva? Ovvero anche a me fanno schifo gli eterosessuali?

  2. Gli omofobi sono sempre più spavaldi, nelle parole e nelle azioni. Lo sono perchè hanno la massima copertura politica cioè un governo omofobico. I 2 partiti al governo sono omofobici e però hanno preso molti voti tra i gay. Se i gay italiani sono nella m..da.. è per causa loro.

Lascia un commento