Onda Pride, quasi 15.000 partecipanti tra Rimini, Reggio Calabria e Campobasso

Neanche la pioggia ha fermato i tre ultimi Pride nazionali. Il prossimo appuntamento sarà quello del 16 agosto, con il Gallipoli Salento Pride.

Neanche la pioggia ha fermato l’Onda Pride 2019, arrivata ad un niente dalla 40esima manifestazione. Sabato pomeriggio sono scese in strada Rimini, Reggio Calabria e Campobasso, ricolorando il cielo coperto di nuvoloni con i colori dell’arcobaleno.

Al Summer Pride di Rimini hanno partecipato circa 10.000 persone, secondo gli organizzatori che giustamente festeggiano: “Incredibile aumento della partecipazione al Summer Pride, siamo diecimila malgrado la pioggia”. Tra i presenti anche il sindaco Andrea Gnassi (PD), l’assessora regionale al Bilancio Emma Petitti e la consigliera regionale Nadia Rossi.

A Reggio Calabria hanno invece sfilato 3000 persone, con Marilena Grassadonia, ex presidente di Famiglie arcobaleno e fresca di candidatura alle ultime europee nelle liste de La Sinistra, madrina dell’evento. Anche qui il sindaco Giuseppe Falcomatà (PD) non ha fatto mancare la propria presenza. A Campobasso, infine, 2° Molise Pride della storia con un migliaio di partecipanti, tra i quali spiccava il sindaco Roberto Gravina (M5S) e gli assessori Luca Praitano e Paola Felice.

Il prossimo appuntamento con l’Onda Pride sarà quello del 16 agosto, con il Gallipoli Salento Pride.

Foto copertina, Saverio Pellicanò

Ti suggeriamo anche  Torino guida l'Onda Pride del weekend: 7 città in piazza