L’Onu convoca il Consiglio di Sicurezza sull’Isis e l’uccisione di gay

di

Su iniziativa di Usa e Cile, il Consiglio si riunirà il 24 agosto: "Brutali attacchi".

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
11437 0

Il Consiglio di Sicurezza dell’Onu si riunirà il 24 agosto prossimo per affrontare la questione delle esecuzioni di persone ritenute gay da parte dell’Isis. Su iniziativa di Stati Uniti e Cile, le Nazioni Unite rivolgeranno la loro attenzione verso i “brutali attacchi” portati a termine dall’organizzazione estremista.
“Lo Stato Islamico ha preso di mira una particolare comunità – si legge nella convocazione dei due stati agli altri membri del Consiglio di Sicurezza – nell’apparente impunità e disattenzione della comunità internazionale: le persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgeder) e quelle percepite come tali”.

Numerose, com’è noto, sonno state le esecuzioni di gay o presunti tali, da parte dei miliziani dell’Isis che sono soliti portare i sospettati sui tetti dei palazzi e lanciarli di sotto per finirli, una volta a terra, con la lapidazione.
L’incontro del 24 agosto rimane informale. Questo significa che la partecipazione dei membri del Consiglio di Sicurezza non è scontata, ma ognuno sceglierà se farlo o meno. È la prima volta che l’Onu si occupa della questione delle esecuzioni dell’Isis contro i gay.

Leggi   Utente di un gioco online vittima di omofobia: responsabili dell'attacco bannati a vita
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...