Ostia, consigliere di Casa Pound rimuove bandiera rainbow: ‘un’idiozia, una prevaricazione’

di

Luca Marsella, consigliere del X Municipio di Roma, ha annunciato con orgoglio sui social di aver fatto sparire una bandiera rainbow dall'aula consiliare.

CONDIVIDI
128 Condivisioni Facebook 128 Twitter Google WhatsApp
4884 1

Oltre al leghista Alessandro Pagano, che ha detto di no ad una legge contro l’omofobia perché a suo dire sarebbe assurdo punire delle ‘opinioni‘, la Giornata internazionale contro l’Omo-Bi-Transfobia è stata macchiata da un altro esponente politico italiano.

Luca Marsella, consigliere del X Municipio di Roma (Ostia) nonché rsponsabile di CasaPound sul litorale, ha infatti annunciato con orgoglio sui social di aver fatto sparire una bandiera rainbow dall’aula consiliare a trazione 5 Stelle.

Stamattina entro in aula e trovo la bandiera arcobaleno accanto al tricolore. Chiedo cosa significhi, magari è in solidarietà ai palestinesi uccisi in questi giorni. Scopro invece che è semplicemente lì contro estremismi e discriminazioni. Ho tolto quella bandiera messa dal M5S, che in un’aula istituzionale non c’entra nulla e rappresenta soltanto una prevaricazione. Se volete dimostrare coraggio, domani portate la bandiera della Palestina. E basta con queste idiozie, pensiamo ai problemi di Ostia‘.

Non contento, e probabilmente convinto di risultare ‘simpatico’, Marsella ha annunciato che ‘prima o poi’ toglierà ‘pure la foto di Mattarella’, Presidente della Repubblica. Da parte di Giuliana Di Pillo, Presidente grillina del Municipio X di Roma, nessuna replica.

Leggi   Buon Compleanno Elsa Morante
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...