Pacs. Calderoli: Fini apre? Io sono contrario

Gianfranco Fini apre sulle coppie di fatto? Roberto Calderoli è tranchant: “E’ un problema suo, io sono contrario.

ROMA – Gianfranco Fini apre sulle coppie di fatto? Roberto Calderoli è tranchant: “E’ un problema suo, io sono contrario. Credo che in questo momento – avverte l’esponente leghista – discutere delle coppie di fatto non sia una priorità per il paese: pensiamo a fare arrivare meglio a fine mese le vere famiglie piuttosto che affrontare argomenti che lascio a Zapatero”. E tuttavia, a giudizio del ministro per le Riforme, la posizione del leader di An sulle coppie di fatto non è equiparabile allo ‘strappo’ sulla fecondazione assistita: “Non c’è una posizione di coalizione su questo fatto- puntualizza Calderoli- proprio perchè non era stato inserito” nel programma “in quanto non prioritario per il governo”.

Nel merito, comunque, Calderoli non sente ragioni: “La Lega pensa che ci hanno fatto uomo e donna per fare coppie, sposarsi e fare figli. Questa è la strada che apre non solo alle coppie di fatto- polemizza- ma anche poi alle adozioni delle coppie gay”. Insomma, la Lega “è assolutamente contraria”. E l’obiezione che i patti di solidarietà valgono in realtà anche per i conviventi eterosessuali? Calderoli replica: “In tutte le nazioni dove si è partito con questo si è arrivati a qualcosa d’altro. Se qualcuno vuole mettersi con una persona dell’altro sesso e mettere al mondo figli si sposa, come è scritto nella costituzione”.

Ti suggeriamo anche  Savona, c'è il primo divorzio da unione civile