Pacs Day: Prima coppia gay casertana “pacsata”

Il 26 maggio, presentazione di “Caro Pier”, alla Libreria Guida di Caserta.

CASERTA – Sabato prossimo, 21 maggio, si celebrerà a Roma il secondo Pacs Day, un’iniziativa politica per sostenere il progetto di legge sul Patto civile di solidarietà, in discussione nella commissione Giustizia della Camera dei Deputati.

Anche da Caserta, attraverso il Circolo Coming Out, partiranno quattro coppie di gay e di lesbiche per partecipare alla cerimonia, per segnare la presenza e la condivisione della comunità glbt casertana. Tre coppie gay ed una lesbica, che vorranno celebrare le proprie unioni compiendo un gesto politico forte e visibile.

Una delle coppie sarà formata da Veniero Fusco, presidente del Circolo, e da Gianluigi Furlan: la prima coppia gay casertana “pacsata”.

Inoltre, giovedì 26 maggio, alle 17:30, presso la Libreria Guida di Caserta, ci sarà la presentazione del libro di Enos Rota, per le edizioni Selene, “Caro Pier. I lettori di Tondelli: ritratto di una generazione”, che raccoglie tante testimonianze, italiane e straniere, su Piervittorio Tondelli, e raccolte dopo la sua morte. L’autore sarà presente per ricordare uno dei più rappresentativi scrittori della letteratura italiana, sia per la straordinaria narrativa e ancor più per il coinvolgimento emotivo che i suoi libri hanno sui lettori, nel 50° anniversario della nascita e nel 25° dell’uscita di Altri Libertini, primo successo di Tondelli.

LEGGI ANCHE

Storie

Svezia respinge la richiesta di asilo politico: il caso di...

Il suo caso ha dimostrato la vicinanza di molti utenti tramite i social, e di qualche politico.

di Alessandro Bovo | 19 Febbraio 2019

Storie

Omofobia: Radio Globo denuncia Fabrizio Marrazzo per diffamazione

"I nostri speaker sono liberi di esprimere ciò che sentono, senza alcun condizionamento editoriale", spiegano nel comunicato dalla Radio.

di Alessandro Bovo | 19 Febbraio 2019

Storie

La Svezia non concede l’asilo, 19enne gay rischia di tornare...

Se in Iran scoprissero che è gay e cristiano, Mehdi potrebbe essere condannato a morte.

di Alessandro Bovo | 18 Febbraio 2019