Al Pride Village Barbara D’Urso punge Fontana: “Ma il ministro non c’è?”

di

Ministro Fontana, un consiglio: mai mettersi contro Carmelita!

Lorenzo fontana barbara d'urso pride village padova
CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
18989 0

Barbara D’Urso vs. Lorenzo Fontana, nuovo capitolo: “Ma il ministro non c’è? Lo vogliamo? Sì sì, qua deve venire!”

Inarrestabile come se fosse davanti a un palinsesto di Canale5, Barbara D’Urso è tornata a punzecchiare il ministro della Famiglia Lorenzo Fontana, finito nelle polemiche due settimane fa per le vergognose parole omofobe pronunciate contro le famiglie arcobaleno.

Durante la finale del GF 15 la showgirl, da tempo una delle più combattive alleate della comunità LGBTI, non ha mancato di prendere apertamente le distanze dalle affermazioni dell’esponente della Lega.

E così l’onnipresente conduttrice di casa Mediaset, approfittando del suo ruolo di madrina del Padova Pride Village, ha rilanciato il provocatorio invito al ministro della Famiglia, mandato pochi giorni fa dal fondatore dello storico evento LGBT veneto, Alessandro Zan.

L’attivista e deputato del PD ha poi preso la parola ricordando il senso del suo invito: “Barbara sa che noi abbiamo invitato il ministro Fontana perché non abbiamo paura del confronto, perché noi siamo nel giusto e a testa alta”.

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Depressione e autolesionismo nelle persone LGBT
Tutti gli articoli su:
Personaggi:

Commenta l'articolo...