Palermo, professore in classe con una t-shirt che recita: ‘sono omosessuale’

Il prof. contro la decisione presa dall’Università di Verona di annullare il convegno “Richiedenti asilo orientamento sessuale e identità di genere“.

Si chiama Andrea Cozzo il professore di Lingua e letteratura greca all’Università di Palermo che è presto diventato virale sui social.

L’uomo, 60 anni, è infatti entrato in classe indossando una t-shirt bianca con sopra scritto ‘sono omosessuale’. “Per dire no all’omofobia. L’università è per la crescita culturale ed etica della società“, ha rimarcato il professore sui social, per poi motivare il proprio gesto di ‘protesta’. Cozzo ha infatti espresso il suo dissenso contro la decisione presa dall’Università di Verona di annullare il convegno “Richiedenti asilo orientamento sessuale e identità di genere“.

L’università – ha sottolineato il professore a LaRepubblica – è un’istituzione che non può venir meno alle istanze di crescita culturale ed etica della società. Ho voluto metterci la faccia, l’ho fatto per tutti i ragazzi e le ragazze che ancora oggi hanno difficoltà a essere se stessi in famiglia, con gli amici e negli ambienti di lavoro a causa del loro orientamento sessuale”. “Soltanto pochi giorni fa ho indossato la stessa maglietta in occasione di un convegno. E qualcosa mi dice che sarà necessario farlo ancora, purtroppo. Ma non mi tiro indietro“.

Gli studenti del professore si sono immediatamente schierati al suo fianco, applaudendone il coraggio.