Penn: “Diranno che i ragazzi gay si sono suicidati per colpa nostra”

L’attore, Oscar per “Milk”, stupito della lentezza con cui si diffonde il matrimonio gay.

Premio Oscar per la sua interpretazione dell’attivista gay Harvey Milk nell’omonimo film di Gus Van Sant uscito nel 2009, in una intervista rilasciata all’Huffington Post statunitense, Sean Penn ha condannato l’omofobia nella società.

“Prima cambiamo questa attitudine, migliore sarà la percezione che i giovani hanno di noi – ha detto Penn -. I ragazzi di questa generazione avranno figli, a loro volta, che guarderanno indietro verso di loro e diranno: I miei genitori sono responsabili dei suicidi di ragazzi e ragazze di 13 e 14 anni”.

L’attore si è detto sorpreso della lentezza con cui lo spirito del matrimonio egualitario si stia diffondendo. “Ci sono molte cose su cui sono fatti progressi straordinari – ha spiegato Penn -. Ma dobbiamo lavorare ancora molto e avere molta pazienza”.

Qui potete vedere la video intervista completa.

Ti suggeriamo anche  Elezioni 2018, il centrodestra minaccia: "Aboliremo le unioni civili"