Per Bergoglio la “teoria gender” è come la bomba atomica

In un libro intervista, Papa Francesco parla di “nuovo peccato contro Dio il Creatore”.

La teoria gender” come la bomba atomica. È il pensiero che Papa Francesco esprime nella lunga intervista rilasciata ai vaticanisti Andrea Tornielli e Giacomo Galeazzi e raccolta nel libro “Papa Francesco: questa economia uccide” e ripresa dal sito GayStarNews (durante un viaggio aereo poco dopo la sua elezione.

Pensiamo alle armi atomiche – dice Bergoglio – alla possibilità di annientare in pochi istanti un numero molto alto di esseri umani. Pensiamo anche alle manipolazioni genetiche, alla manipolazione della vita o alla teoria gender, che non riconoscono l’ordine del creato”.

“Con questa attitudine – prosegue il pontefice – l’uomo commette un nuovo peccato contro Dio il Creatore. La cera tutela della creazione non ha niente a che fare con le ideologie che considerano l’uomo come un incidenre, come un problema da eliminare. Dio ha messo l’uomo e la donna in cima alla creazione ed ha affidato loro la terra. Il disegno del Creatore è scritto nella natura. Se falliamo in questa responsabilità, se non ci prendiamo cura dei nostri fratelli e del creato, la distruzione avanza“.

Qualche settimana fa, Bergoglio aveva risposto alla lettera di un trans spagnolo, invitandolo in Vaticano, insieme alla compagna.

Ti suggeriamo anche  Reggio Emilia, gay insultato e colpito al volto: a breve il processo