Picchiati perché staccavano manifesti omofobi

E’ successo a Roma: tre ragazzi stavano staccando indignati i manifesti di Forza Nuova con la scritta "Dietro ogni omosessuale c’è un pedofilo" quando sono stati aggrediti e picchiati.

Una lettera inviata al quotidiano "La Repubblica" di oggi, nelle pagine romane, torna sulla vicenda relativa ai manifesti di Forza Nuova in cui viene equiparata omosessualità e pedofilia. Due ragazzi e una ragazza, all’uscita del cinema, avendo visto i manifesti e provando il sano desiderio di staccarli ("Certi manifesti viene proprio voglia di staccarli!" affermano), sono stati aggrediti da un gruppo che li ha picchiati a colpi di bastone.

Lo raccontano nella lettera gli stessi protagonisti, che sottolineano come «a difendere la decenza, l’intelligenza oltre che la pulizia di Roma si rischia brutto». Pietro usciva a mezzanotte col fratello e la cugina dal cinema Eden, in piazza Cola di Rienzo, quando, nell’atto di staccare i manifesti «nel disinteresse dei passanti siamo stati aggrediti a colpi di mazza da 10 ragazzi intervenuti a difesa di quei manifesti indecenti. Per fortuna ci è andata bene: qualche punto ed ematomi vari».

Ti suggeriamo anche  Mondiali di calcio, 4 russi su 10 pensano che i tifosi LGBT verranno attaccati