Pietro Grasso, leader di LEU: “Sì a matrimoni, adozioni e stepchild”

di

L'apertura dai microfoni di Radio 24.

CONDIVIDI
885 Condivisioni Facebook 885 Twitter Google WhatsApp
15896 3

Il presidente del Senato e leader di LeU (Liberi e Uguali), Pietro Grasso, ha rilasciato un’intervista a Radio 24 nelle scorse ore.

Nel corso dell’intervista Grasso si è detto favorevole all’approvazione della stepchild adoption e delle adozioni per le coppie omosessuali: “Occuparsi del figlio del partner, più che un diritto, mi sembra un dovere” ha specificato. “Sulla stepchild siamo sempre stati d’accordo, lo saremo ancora”.

Quanto all’adozione di un minore da parte di coppie dello stesso sesso, l’apertura è totale: “Possibile che si arrivi anche a questo, non mi scandalizzerei. Già avviene per sentenze di Stati esteri che vengono riconosciute dai magistrati. Se questo già avviene non si capisce perché non dovrebbe esserci una disposizione legislativa”. Le politiche di Liberi e Uguali, sottolinea Grasso, sono politiche di sinistra che hanno al centro le diseguaglianze.

Abbiamo la necessità di riformare nel suo complesso il diritto di famiglia, che deve essere declinato al plurale. Il matrimonio deve essere un istituto unico, accessibile a tutti con il pieno riconoscimento di tutti i legami affettivi, compresi quelli delle coppie LGBT. E serve parità dei diritti anche sul piano della genitorialità” si legge nel programma, in cui è inserito anche il tema del contrasto all’omofobia e alla transfobia, pur senza entrare nel merito delle norme approvate alla Camera nel 2013.

Leggi   Il Costa Rica legalizzerà i matrimoni gay: il divieto è incostituzionale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...