Pisapia rilancia sui diritti civili: ecco cosa deve fare il Parlamento

Le riforme economiche non possono fermare quelle sociali. La strategia del sindaco

“E’ arrivato il momento – esordisce Pisapia sulla sua pagina Facebook – che il Parlamento affronti con la massima decisione il tema dei Diritti; dalle unioni civili ai temi legati al Diritto di cittadinanza”.

Mentre il procuratore di Milano rende nota l’apertura di un fascicolo a carico di ignoti per le trascrizioni dei matrimoni tra persone dello stesso sesso, il primo cittadino del capoluogo lombardo torna con determinazione a parlare di diritti civili.

Se da una parte si definisce “ben conscio” delle difficoltà economiche del Paese, dall’altra definisce queste istanze “un’assoluta urgenza”.

“Ci sono cose più importanti”? Lo schiaffo di Pisapia

“Il mio auspicio – scrive il sindaco – è che subito dopo l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica un ramo del Parlamento convochi una sessione speciale su questi temi mentre contemporaneamente l’altro ramo affronti la discussione delle emergenze economiche, a partire dall’occupazione, e di una crisi economica che sembra non finire mai”.

“Solo con questa organizzazione dei lavori parlamentari – sottolinea il primo cittadino – si possono assicurare in tempi celeri sia le necessarie riforme economiche che quelle sociali anch’esse essenziali per la nostra società”.

Ti suggeriamo anche  Gli Stati Uniti non si schierano contro la pena di morte per i gay all'ONU