Politici e deviati: il Circolo Mario Mieli querela Binetti

«L´omosessualità è una devianza della personalità» ha sostenuto in TV la senatrice Paola Binetti. Ora il circolo romano di Cultura Omosessuale Mario Mieli annuncia querela.

ROMA – La sortita televisiva della scorsa settimana della senatrice Paola Binetti (nella foto), secondo cui l’omosessualità sarebbe una devianza della personalità, continua a suscitare reazioni. Della prese di distanze di altri professionisti nel campo della salute mentale abbiamo già riferito, ma anche nel mondo dell’associazionismo GLBT (gay, lesbiche, bisessuali e transgender) non mancano sviluppi. Nella capitale il Circolo di Cultura Omosessuale “Mario Mieli” ha annunciato presenterà una querela contro la senatrice Binetti, esponente della Margherita nonché decente al Campus Bio-medico, l’università dell’Opus Dei. Durante il programma televisivo Tetris, condotto da Luca Telese su La7, aveva definito «L´omosessualità è una devianza della personalità» e poi in un secondo momento aveva anche aggiunto che essere gay è «un comportamento molto diverso dalla norma iscritta in un codice morfologico, genetico, endocrinologico e caratteriologico».

Secondo il Mieli “la terminologia confusamente medico-scientifica usata dalla dottoressa Binetti risulta degna più di parodie che di un serio dibattito. Risulta infatti fondata solo sulle convinzioni religiose e non certo sulle basi scientifiche che vorrebbero far credere l’altisonanza dei suoni e la laurea in medicina della teocratica Binetti. Ribadiamo l’inaccettabilità di toni e di concetti denigratori e discriminatori nei confronti degli omosessuali, volti soltanto a diffondere informazioni false, offensive e istigatorie di odio e disprezzo nei confronti di cittadini e della loro dignità.”

Il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli ha dunque annunciato che proporrà formale querela nei confronti di un Senatore della nostra Repubblica e ha invitato tutti i cittadini che hanno a cuore la democrazia nel nostro Paese a fare altrettanto. (RT)