Pontida, dietrofront del sindaco: “Parcheggi rosa per tutte”

Il regolamento sarà modificato domani.

“I parcheggi rosa sono destinati a tutte le mamme e alle donne incinte, senza alcuna distinzione”: a dirlo il sindaco di Pontida, che fa retromarcia dopo le polemiche provocate dal discriminatorio regolamento comunale appena approvato.

Passo indietro della Lega Nord a Pontida: i parcheggi riservati alle mamme e alle donne incinte eterosessuali e comunitarie saranno disponibili per tutte le mamme e le donne incinte. “Senza alcuna distinzione” specificano il sindaco della cittadina, Luigi Carozzi, e il segretario provinciale della Lega a Bergamo Daniele Belotti.

Il primo atto, nella giornata di venerdì 15 settembre, sarà la modifica del regolamento.

Pontida, bufera sulla Lega: parcheggi rosa ma solo per donne eterosessuali ed europee

Ti suggeriamo anche  Monica Cirinnà contro il Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona: 'odiatori dell'amore, agghiacciante il Patrocinio'

3 commenti su “Pontida, dietrofront del sindaco: “Parcheggi rosa per tutte”

  1. ma non è un ravvedimento. Semplicemente, visto che uno straccio di laureato in giurisprudenza ce l’avranno perfino a Pontida, avranno prospettato a questa barzelletta di sindaco le ingenti spese legali cui sarebbe andato incontro il comune come conseguenza dell’inevitabile annullamento da parte del TAR di questo regolamento da manicomio. E poi, avrà pensato el sciur sindich, il mio reddito politico comunque l’ho già tratto: per un po’ di giorni si è parlato di me in tutta Italia, e questo varrà qualcosa al momento di scegliere i candidati per le ormai vicine elezioni. Temo che di qui ad allora di ordinanze bauscia come queste e anche peggiori ne vedremo ancora..

Lascia un commento