Praga: protesta gay contro repressioni in Polonia

La lega gay e lesbica della Repubblica ceca ha protestato in una lettera aperta, consegnata oggi all’ambasciata polacca a Praga, contro la repressione di una manifestazione di omosessuali.

PRAGA – La lega gay e lesbica della Repubblica ceca ha protestato in una lettera aperta, consegnata oggi all’ambasciata polacca a Praga, contro la repressione da parte della polizia di una manifestazione di omosessuali, svoltasi sabato scorsa a Poznan, in Polonia occidentale. Lo riferisce oggi l’agenzia stampa ceca Ctk.

La Lega ceca ha condannato l’azione della polizia contro la dimostrazione, paragonando l’accaduto con le pratiche adottate durante il regime comunista.

Più di 60 dei circa 500 partecipanti alla ‘marcia dell’uguaglianzà, una manifestazione contro la discriminazione sessuale e razziale promossa da associazioni gay polacche, da femministe e Verdi, ma vietata dalle autorità locali, sono stati fermati ed interrogati dalla polizia.