Presa la banda che terrorizzava le coppie gay appartate

Terrorizzavano le coppiette gay che si appartavano minacciandole e poi derubandole. Tanto non avrebbero denunciato per la vergogna. E invece, qualcuno si è ribellato e oggi la cattura della banda.

Sicuri che non sarebbero mai stati denunciati per la vergogna di raccontare i fatti alla polizia, una banda che operava a Gallarate, in provincia di Varese, terrorizzava in ogni modo le coppiette gay che si appartavano in macchina. Il metodo era sempre lo stesso: prima lanciavano sassi a raffica contro le vetture per rompere i vetri, poi intimavano di scendere e infine derubavano quel che c’era da rubare accontentandosi anche di bottini magri.