Presto il matrimonio gay sarà legale in Irlanda del Nord

L’Irlanda del Nord è l’unica parte del Regno Unito dove il matrimonio fra persone dello stesso sesso non è ancora permesso.

“È solo una questione di tempo” prima che l’Irlanda del Nord legalizzi le nozze gay.

È quanto ha affermato il premier irlandese Leo Varadkar, omosessuale dichiarato, nel corso del Pride che si è appena svolto a Belfast. L’Irlanda del Nord è l’unica parte del Regno Unito dove il matrimonio fra persone dello stesso sesso non è ancora permesso. Nel 2015 l’Irlanda – Paese cattolico – ha legalizzato le nozze gay grazie ad un referendum, mentre nel nord dell’Isola, la questione è stata al centro di una aspro dibattito politico.

16 commenti su “Presto il matrimonio gay sarà legale in Irlanda del Nord

  1. Nella Germania degli anni 40 era perfettamente legale uccidere un ebreo o un omosessuale, così come in Cecenia, nella Russia e in tutte le nazioni islamiche è perfettamente legale uccidere gli omosessuali.
    Che il matrimonio gay possa anche diventare legale non significa assolutamente nulla : sarà anche
    legale ma, di sicuro, inesistente.
    L’espressione “matrimonio gay”, a scimmiottare la realtà naturale ed eterosessuale del matrimonio, è un perfetto ossimoro, un’assoluta contraddizione in termini.
    Nella realtà oggettiva delle cose semplicemente non ha esistenza

      1. Dovrebbe avere una testa, quindi confermo che con quest’essere abominevole è tutta energia sprecata. Pensa che bello quando gli girano le balle ogni volta che legge qualcosa su questo sito e lo commenta con tutto quel livore… io lo lascerei a sguazzare nei suoi pregiudizi è nella sua stupidità. A prendersi rabbia perché noi non cambieremo mai idea e siamo ben felici di quello che siamo…. mi fa davvero pena, quindi io lo sommergerei con la nostra indifferenza , non merita altro

      2. Certo che ho ben presente l’abissale differenza tra le due leggi : una si proponeva e, ancora oggi, si propone, pur con metodi violenti, di tutelare le giovani generazioni dalle aberrazioni della personalità umana, quali l’inversione sessuale dell’uomo, mentre l’altra, al contrario, non si preoccupa di esse, ma le abbandona al loro destino, avallando il disordine contro natura come opzione indifferentemente alternativa a quella naturale e depredando i nostri giovani di ogni possibilità di difesa morale dagli assalti della più
        tremenda delle perversioni, la pederastia, corrotta e corruttrice.

        1. No, io non approvo assolutamente nessun nazismo, movimento che si è predeterminato di uccidere spietatamente moltissimi esseri umani, e anzi, la violenza del mondo gay, nell’atteggiamento di cieca prepotenza che profondamente lo connota, molto spesso, quello mi ricorda…

        2. Meno male che non l’approvi: tuttavia permettimi ma il nazismo in soli 12 anni ha sistematicamente sterminato milioni di Ebrei e LGBTQIA mentre di grazia in 40 anni quante vittime avremmo fatto noi? Doodiché il mondo Gay NON è violento né prepotente e ancora al giorno d’oggi siamo noi vittime di violenze fisiche e psicologiche.
          Quindi mi sa che, paragonando il nazismo non solo alla legge sul matrimonio egualitario ma anche all’intero mondo LGBTQIA, tu non abbia minimamente compreso l’abissale differenza tra questi 2 movimenti storici!

      3. Ma queste idiozie li scrivi tra una messa all’altra? Già uno che scrive su un sito gay queste idiozie spiega il perchè. Andare a lavorare no? Ops….dimenticavo….lei viene pagato probabilmente per scrivere stronzate…

        1. Non so se viene pagato ma di certo fa comodo al sito avere un po’ di movimento su queste pagine boccheggianti… non mi spiego infatti come sia possibile che alcuni siano stati bannati dal sito per molto meno.
          A pensar male si fa peccato ma di solito ci si azzecca…

    1. La reatà naturale comprende l’omosessualità e la legge intesa come diritti di famiglia fotografa la naturale convivenza tra due uomini di qualunque sesso. È tutto perfettamente naturale e pacifico negli stati di diritto e nelle democrazie liberali Se non Le piace Lei ha problemi di sessualità io non ho mai conosciuto un eterosessuale vero che avesse problemi con la mia omosessualità

      1. Cioè scusi mi faccia capire.. no perché..sa.. abbia pazienza oggi sono 40° e io ho paura sempre di farmi prendere un po’ dalle traveggole…
        Mi pare di capire che lei continui a sostenere che sarebbe perfettamente ( sigh ! ) naturale l’omosessualità e poi sarei io quello che enuncia teorie strampalate…??
        Il suo gravissimo grado di impenitente inversione, comunque, è ampiamente riscattato dal suo sprezzo del senso del ridicolo e da una fantasia veramente ammirevole che la porta, con fare tetragono, stolido e pure eroico, a ripetere, tanto comicamente quanto implacabilmente, un’escalation delle più farneticanti mostruosità, quali matrimonio gay, matrimonio egualitario, matrimonio tra capre, et consimilia…
        Ha mai pensato di scrivere un libro di favole per bambini gay..?
        Quando la leggo iterare, quasi ipnoticamente, le sue surreali finzioni sulla “normalità” dell’aberrazione omosessuale, mi viene alla mente il ricordo di quell’ufficiale di Saddam Hussein che, con l’esercito americano che aveva già occupato tutto l’Irak, davanti ai giornalisti che fremevano di risate incontenibili per lo spasso di quel fantasioso portavoce che avevano eletto a loro idolo, imperterrito questi continuava a ripetere che l’Irak avrebbe certamente vinto e che l’ esercito americano sarebbe stato sconfitto…

        1. Si faccia curare da uno buono La aiuterà ad amare se stesso e perciò il prossimo. È naturale amare e voler bene odiare invece porta a una vita come la Sua a frequentare siti gay eccitato dalla perversione che prova usando termini ridicoli.

  2. Il matrimonio egualitario sarà una realtà sulla quale non dovremo più spendere parole. È un cammino ormai tacciato. Solo questione di tempo.
    In culo alle psicocriptofroce…

Lascia un commento