Pride 2007: comitati di sostegno a Bari e Livorno

A Bari e a Livorno si sono costituiti dei comitati a sostegno del Prode nazionale di Roma del 16 giugno.

BARI – È stato presentato nei giorni scorsi il coordinamento "Puglia For Pride", nato per promuovere la partecipazione pugliese al Gay Pride Roma 2007 del prossimo 16 Giugno. È stata effettuata una conferenza stampa organizzata dal Comitato Provinciale Arcigay Bari alla quale hanno preso parte la CGIL della Puglia (segretario regionale Mimmo Pantaleo), Sinistra Democratica (On. Alba Sasso), i segretari regionali di PRC (Nicola Frattoianni), Verdi (Magda Terrevoli) e SDI (Onofrio Introna), e quelli provinciali di DS (Dario Ginefra) e PdCI (Franco De Mario), nonché il capogruppo in Consiglio Comunale a Bari della Lista Emiliano (Cesare Veronico), che hanno approvato e condiviso l’appello rivolto ai pugliesi perché partecipino numerosi al Gay Pride Roma 2007. Nell’appello si afferma tra l’altro che “Pretendiamo di essere cittadini di uno stato sovrano, il cui Parlamento possa discutere serenamente e senza pregiudizi. Vogliamo essere cittadini di uno stato laico, dove netta deve essere la separazione tra la cosa pubblica e le visioni etico-morali di qualsivoglia confessione. La libertà dei cittadini, la laicità dello Stato, la separazione netta tra stato e chiese, il rispetto delle minoranze sono priorità assolute per il nostro Paese. Per questo noi Associazioni, Istituzioni, Enti, Partiti e privati cittadini scegliamo di essere presenti al Pride 2007 che si terrà a Roma il 16 Giugno 2007, insieme a tutte le sigle del movimento LGBT Italiano.” Enrico Fusco, presidente Provinciale Arcigay Bari, ha detto: «Abbiamo autobus da tutta la Puglia, è tempo che i laici passino all’attacco! Porteremo a Roma anche un carro e sarà il primo carro della Puglia ad un Pride nazionale. Il Pride di Roma è l’occasione giusta per far sentire la voce laica di questo paese, troppo spesso silenziosa.» All’appello hanno aderito le associazioni Taverna del Maltese, Arci Puglia, Agedo Puglia, L’Arca, Sviluppo Sostenibile, l’Unione degli Studenti, Osservatorio Sud, Mutua Studentesca. Per chi volesse avere informazioni sul pullman per il Pride scrivere a [email protected]

LIVORNO – È stato costituito anche a Livorno un comitato in supporto del Roma Pride 2007. La manifestazione nazionale promossa dal movimento GLBT (Gay, Lesbiche, Bisessuali, Transgender) quest’anno più che mai ha assunto un significato e un’importanza di carattere generale. Le tre parole che riassumono gli ideali del Pride 2007 sono tre: parità, dignità, laicità. Sono tre parole chiave che racchiudono una concezione della vita democratica che ponga tutti i cittadini sullo stesso piano, nella quale lo Stato non indichi dei modelli e stili di vita ai quali tutti debbano omologarsi per vedersi riconosciuti dei diritti e nella quale la definizione “stato laico” sia non solo etichetta ma, soprattutto, sostanza. L’appoggio al Pride da parte di Livorno vuole anche evidenziare una situazione cittadina a dir poco stagnante, che sembra avere un po’ dimenticato il ruolo storico della città nella difesa del valore dell’inclusione verso le differenze culturali, comprese quelle di orientamento sessuale ed identità di genere e contro le discriminazioni. Il Comitato raccoglie un gruppo di persone della città e della provincia che, al di la dell’appartenenza ad associazioni o forze politiche, si rivolge a tutti i cittadini. È già on-line un Arcigay della provincia di Livorno.  

Ti suggeriamo anche  Pyeongchang 2018, anche Gus Kenworthy si rifiuta di incontrare Mike Pence