Primo caso di sifilide tra lesbiche

di

"Il caso osservato è una piccola prova a favore del rischio di trasmissione del Treponema pallidum nelle donne omosessuali".

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1102 0

Per la prima volta, ricercatori americani descrivono un caso di trasmissione del batterio Treponema pallidum, responsabile della sifilide, in una coppia di donne omossessuali dopo un rapporto oro-genitale.

L’equipe del dottor Steven Hurwitz del Maricopa County Department of Public Health di Phoenix in Arizona ricorda che la possibilità di trasmissione dell’Hiv e di altre malattie sessualmente trasmesse non e’ ancora stata adeguatamente studiata.

Normalmente si ritiene, infatti, che la loro trasmissione nelle donne omosessuali o bisessuali avvenga per il contatto con un uomo infatto o per l’uso di siringhe contaminate. "Il caso osservato -concludono gli autori- è una piccola prova a favore del rischio di trasmissione del Treponema pallidum nelle donne omosessuali".

Leggi   ll senatore leghista Pillon: "Vieteremo l'aborto, come in Argentina"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...