PROGRAMMA PADOVAPRIDE2002

Ecco tutti gli appuntamenti degli ultimi cinque giorni della manifestazione nazionale dell’orgoglio gay: a Padova, dal 4 all’8 giugno.

^SPADOVAPRIDE2002^s

Conferenze, spettacoli, mostre ed eventi

4 – 7 giugno 2002

MARTEDÌ 4 GIUGNO 2002

Piazza delle Erbe, ore 17

ingresso libero

PADOVAPRIDE2002

Cerimonia di apertura ufficiale del PadovaPride2002, manifestazione nazionale dell’orgoglio omosessuale. Interverranno Luciana Littizzetto e LaPina da Radio Deejay. Con show di Serafino e Arci’s Angels.

Drag-imitazioni, donne in bilico tra reale e surreale, interpretate da Serafino, artista della scena romana e dello Zeligay di Milano. Partecipa al Padova Pride 2002 portando in piazza il suo caleidoscopio di personaggi dalle battute mordaci, più veri dei personaggi in carne ed ossa.

Artiste per caso, donne per azzardo… le Arci’s Angel hanno cominciato ad esibirsi nel 1997 Entrate a colpi di tacchi a spillo nel nuovo millennio continuano a proporre con grande successo i loro spettacoli e le loro performance drag. Iniziata per gioco, la loro carriera continua con convinzione ed impegno, tanto da diventare testimonial per la campagna anti-AIDS della Regione Veneto. Spettacoli come: The Arci’s Angels Horror Show e Pazze si nasce, mukke si diventa (o viceversa?) non si dimenticano facilmente.

Palazzo Antico Ghetto, via delle Piazze, ore 21

ingresso libero

L’inversione sessuale: quale futuro?

"Perchè Dio cacciò gli omosessuali dal paradiso terrestre quando sapeva benissimo che adoravano il giardinaggio?"

È questo il titolo della conferenza con cui Alessandro Fullin, (tra)vestito da esperta sessuologa, ripercorre con ironia ed arguzia le ricerche psicanalitiche del ‘900 dedicate allo studio dell’omosessualità maschile e femminile. Basata sulla ricerca di testi autentici, editi in Italia dal ’50 al ’70, la conferenza vuole essere una divertente riflessione sulle "lampanti follie" che studiosi americani ed europei elaborarono per spiegare il comportamento degli/delle omosessuali. Classificati come canarini, studiati come dinosauri, osservati come rarità botaniche, gli/le omosessuali rappresentarono per la scienza indifesi quanto esotici topolini bianchi: un triste laboratorio su cui solo oggi è forse possibile sorridere.

Alessandro Fullin è nato a Trieste nel 1964, vive a Bologna ed è uno dei migliori comici gay della scena cabarettistica. Pur non essendo apparso molto in televisione, ha cominciato a farsi conoscere anche fuori Bologna dove, con il suo modo originale di trattare il cabaret, si sta imponendo per intelligenza e per lo spiazzante taglio surreale dei personaggi. La sua non è una comicità immediata: con scenografia assente, costumi essenziali, trucco minimale e parrucche calate di sbieco sulla testa, stravolge i canoni classici della comicità gay.

MERCOLEDÌ 5 GIUGNO 2002

Sala Anziani – Palazzo Moroni, via del Municipio 1, ore 18

ingresso libero

SCUOLA ITALIANA E OMOSESSUALITÀ: ZERO IN CONDOTTA!

Relatori: Laura Balbo – ex-ministro per le Pari opportunità e docente universitaria, Paola Dall’Orto – presidente AGEDO, Paolo Rigliano – psicoterapeuta e autore del libro Amori senza scandalo (Ed. Feltrinelli), Maurizia Bordin – formatrice ASL di Asolo. Coordina Sergio Lo Giudice – insegnante e presidente nazionale di Arcigay.

È garantito il servizio d’interpretazione simultanea da/in italiano/LIS.

Teatro delle Maddalene, via S. Giovanni da Verdara 40, ore 21

biglietto 6€

Mens sana in corpore gaio

Sentimenti e sessualità mobili nella nuova scena italiana.

Rassegna a cura di Fabrizio Turetta

Incontri fra corpi comunque diversi, non più costretti in definizioni che catalogano i sentimenti solo in base alle caratteristiche anatomiche di chi li vive. Fra cuori che non accettano più di restare invischiati nella meschineria del duopolio femminile maschile. Un crossover di stili e di visioni che ormai hanno digerito lo stesso spirito nomade che da tempo, nelle ricerche più avanzate, ha rotto i limiti angusti che stringevano le diverse forme di rappresentazione.

È in questo spazio non definito, sia nei temi che nelle forme, in questa ambiguità che è l’unica forma di chiarezza possibile da parte di chi rifiuta a priori la sicumera delle categorie, che si pongono i lavori che proponiamo. La nostra speranza è che tale nebulosa, tale caos non siano forieri di nuove verità, di sicurezze di cui non sappiamo che fare.

^Sh. 21.00 – Dry_art: Abbandonati (A tragic love-story)^s

Dry_art è un gruppo di personalità operanti in un contesto culturale che trova la sua specificità nel teatro, inteso come possibilità di unire sotto un’unica insegna svariate discipline artistiche quali: il canto, la letteratura, le arti visive. Tra le attività dell’associazione, con sede a Bologna, rientrano produzioni spettacolari di vario genere, dal rifacimento di classici (Un Pinocchio spericolato. Rum Delia, Hansel & Gretel), a opere originali (I’m your baby, Stabat mater atto I e II, Refrattario, Abbandonati}, fino a lavori su commissione (Sacro Romano Imperatore d’Europa, letture spettacolarizzate de L’Orlando Furioso, Rime di Michelangelo Buonarroti).

^Sh. 22.00 – Giovanna Biagini e Francesca Lega: Starless^s

la pelle si mostra – si compiace – si trucca e ammicca – si incontra – si unge – si sforma – semplicemente

It is night / It’s not night / I’m happy / I’m not happy / I’m sad / I’m not sad / It’s early / It’s late / Je marche / Je marche pas (Gilli Smyth)

GIOVEDÌ 6 GIUGNO 2002

Sala Anziani – Palazzo Moroni, via del Municipio 1, ore 18

ingresso libero

SBATTI I GAY IN PRIMA PAGINA

Da frequentatori di ambienti particolari a fenomeno di tendenza. Splendori e miserie dell’informazione italiana

Relatori: Renato Stella – Università di Padova, Natalia Aspesi – giornalista "La Repubblica", Delia Maccarello – giornalista "L’Unità", Daniele Scalise – giornalista "L’Espresso". Coordina Massimo De Luca – giornalista "Il Mattino di Padova".

È garantito il servizio d’interpretazione simultanea da/in italiano/LIS.

Teatro delle Maddalene, via S. Giovanni da Verdara 40, ore 21

biglietto 6€

Mens sana in corpore gaio

Sentimenti e sessualità mobili nella nuova scena italiana.

Rassegna a cura di Fabrizio Turetta.

^Sh. 21.00 – Teddy Bear Company: Coppie d’amore^s

Un’approfondita introduzione teorico-pratica allo sconosciuto mondo dello scambio di coppia.

Tenuta dal Prof. Uliano Vergerius, coadiuvato dal Dott.Lumaca, consulenza scientifica Dott. L. Scarlini. Vietato rigorosamente ai minori di 18 anni. Una produzione Artipigri Ravenna, con Gerardo Lamattina, Attilio Nicoli Cristiani.

Regia, scene, luci e costumi Teddy Bear Company, aiuto regia Marco Valerio Amico. Scritto con Luca Scarlini

^Sh. 21.40 – Anatòma: A taste of u^s

Azione tratta dal progetto "MORSI. Tre azioni sceniche per un gesto", di Fabrizio Turetta

da un’idea di Laura Anglani e Fabrizio Buretta, con Laura Anglani e Guendalina Vigorelli; ausilio tecnico: Rossella Bavero; produzione: In effetti; musiche: Yo La Tengo

Pausa buffet

^Sh.22.00 – Angelo Amaduzzi e Sergio Scarlatella: Ri-evoluzione^s

scritto diretto e interpretato da Angelo Amaduzzi e Sergio Scarlatella

Un viaggio emozionale attraverso quadri di quotidianità vissuti da due "ragazzi adulti". La semplicità per descrivere un percorso lungo e difficile, o meglio un’evoluzione interiore tesa verso la ricerca della propria autenticità. Un’altalena di immagini che sonda un mondo parallelo alla voglia di capire se stessi, dove i corpi, la musica e le parole raccontano una diversità che non esiste, raccontano un coraggio che assomiglia alla paura, le proprie difficoltà, le sconfitte e le vittorie. Un sorriso indeciso o un grido che rompe il silenzio di città dove dormono persone che hanno paura, una storia senza storia che però racconta il vivere nella fragilità con tutto il coraggio che si conosce.

VENERDÌ 7 GIUGNO 2002

Sala Anziani – Palazzo Moroni, via del Municipio 1, ore 15.30

ingresso libero

Il ruolo dell’Unione Europea nella difesa dei diritti umani e civili delle persone omosessuali nei paesi mediterranei e dell’Europa dell’Est.

Conferenza promossa da Arcigay Nazionale, con il patrocinio di ILGA-Europa (sezione europea dell’associazione internazionale gay e lesbica). Un’occasione per discutere e riflettere, in un momento di grande festa come il Pride di Padova, del ruolo che l’Unione Europea ha avuto in passato e può avere oggi nella difesa dei diritti umani e civili delle persone omosessuali nei paesi mediterranei e dell’Europa dell’Est. Il ruolo che l’Europa ha o può avere nella promozione di pari diritti per le persone omosessuali è stato evidente nell’anno passato se solo si pensa all’abrogazione delle ultime norme discriminatorie in Romania o alla vicenda dei 52 omosessuali incarcerati in Egitto. Quest’ultima ha suscitato un vasto numero d’iniziative ed una campagna internazionale di pressione sul governo egiziano di cui Arcigay è stata attiva protagonista in Italia.

È garantito il servizio d’interpretazione simultanea da/in italiano/LIS.

Ex-Macello, via Cornaro, ore 21

biglietto 8€

BENT

di Martin Sherman, compagnia "La Manica Tagliata", regia di Ennio Trinelli. Con Mehmet Günsür (Max), Alessandro Salvadori (Rudy), Michelangelo Spinella (Greta), Ennio Trinelli (Freddie), Khemais Sahli (prigioniero), Mounir Naouali (prigioniero).

BENT participio passato di "to bend" (piegarsi). Piegato, quindi, non solo in senso sessuale, ma morale, interiore, corrispondente al senso di distruzione che si poteva dare a questa parola ai tempi della seconda guerra mondiale.

La deportazione di Max (Mehmet Günsür, interprete de Il Bagno Turco) e di Horst è al centro della pièce scritta da Martin Sherman nel 1979, che si guadagnò il Tony Award (l’Oscar del Teatro americano) nella straordinaria interpretazione di Ian Mc Kellen. Una pièce poco rappresentata in Italia (il film omonimo, bellissimo, non ha mai trovato distribuzione) forse perché le storie relative alla deportazione dei nazifascisti fanno storcere il naso ai kapò del teatro nazionale, che nella produzione de lamanicatagliata – che replica lo spettacolo dal giugno del 1999 – è diventata una specie di manifesto, che mi rende orgoglioso, della libertà all’identità sessuale.Uno spettacolo intenso, coraggioso, che si basa su fatti veri, in una messa in scena scarna ed essenziale. Per riflettere e non dimenticare.

Flexo, v. N. Tommaseo 96/b, ore 23.30

Moto Leather Club Veneto organizza:

Moto Leather Pride Party

In attesa della grande parata del sabato pomeriggio il Moto Leather Club Veneto organizza una serata per motociclisti, leathermen, amanti dei generi worker, uniform, S/M e simili.

Info Flexo 049 681091: e-mail: [email protected]

Twist, c/o The Block, v. A. Volta – Limena (PD), ore 22.30

Twist & Pride – Friday dance night

Drink, dance and fun per BOYS + GIRLS.

Info Twist 333 90 60 434;

SABATO 8 GIUGNO 2002

Palazzo Moroni

ore 11

Conferenza stampa di presentazione del corteo del PADOVAPRIDE2002

Alessandro Zan e Giovanna Camertoni, portavoce del PadovaPride2002, presenteranno i motivi che hanno spinto gli organizzatori a scegliere Padova come sede del Gay Pride nazionale del 2002. Nell’occasione verrà tracciato un bilancio della prima parte preparatoria alla manifestazione di Padova partita in marzo e della settimana di conferenze ed eventi che si conclude con il corteo per le strade della città del Santo.

Via degli Scrovegni

ore 14.30 – 15.30

Concentramento e partenza del corteo del PADOVAPRIDE2002

A 10 minuti dalla Stazione dei Treni in direzione di Piazzale Boschetti (Stazione degli Autobus); a 5 minuti dai parcheggi per auto e bus in zona Fiera (Parcheggio Nord); presente Info Point per tutti i dettagli sulla manifestazione finale e sul Rainbow Party, festa ufficiale di chiusura del PadovaPride2002.

Parcheggio riservato – Autobus ed autovetture private: Fiera di Padova, Parcheggio Nord, ingresso da via Goldoni. Info Point: Concentramento PADOVAPRIDE2002 – via degli Scrovegni; Un gazebo informativo sarà a disposizione per tutte le ultime informazioni.

ore 16.00 circa

Partenza del corteo del PADOVAPRIDE2002

Alle ore 16 circa partirà da via degli Scrovegni il corteo che conclude la settima di eventi, conferenze e spettacoli organizzati nell’ambito del PadovaPride2002.

Piazza Insurrezione

ore 18.00

Arrivo del corteo del PADOVAPRIDE2002

L’arrivo del corteo nel punto finale è previsto per le ore 18. Nell’attesa che tutti i manifestanti arrivino in Piazza Insurrezione, sul palco allestito per l’occasione ci sarà spazio per un breve intrattenimento musicale; presente Info Point per tutti i dettagli sulla manifestazione finale e sul Rainbow Party, festa ufficiale di chiusura del PadovaPride2002.

ore 18.30 circa

Discorso di chiusura del PADOVAPRIDE2002

A piazza piena ci sarà spazio per alcune considerazioni finali a conclusione di questa importante manifestazione da parte di Alessandro Zan e Giovanna Camertoni, portavoce del PadovaPride2002, insieme agli interventi di altri ospiti.

Fiera di Padova, padiglione 11, ore 21.30

Rainbow Party, festa ufficiale del PADOVAPRIDE2002

Apertura dei cancelli alle ore 20.30, possibilità di cenare al ristorante convenzionato Marco Polo, all’interno della Fiera.

^SProgramma della festa:^s

^Sore 21.30^s

GENGIS KAHN, ovvero IL PROBLEMA DEL TARTARO, spettacolo di e con Alessandro Fullin e Clelia Sedda. Da anni i due artisti sorprendono con le loro performance i palcoscenici di Bologna e Milano, presentano la loro ultima fatica teatrale: l’unico spettacolo che affronti contemporaneamente due spinosi problemi: le invasioni barbariche e la pulizia interdentale. Uno spettacolo tutto da vedere!.

^Sore 22.30^s

Drag Queen Show, Spettacolo con: Petunia Surprises, Genny Random, La Nonna, The Drastik Queen, Marco Fardello, Janina Morich. Intervengono tra gli altri: L.A. Cristiana (interprete della sigla ufficiale del PadovaPride2002), Honey Forever, La Nuit & Boys, Mr Gay Italia 2002

And special guest IRENE GRANDI!!!

Nel corso della serata si effettueranno le elezioni di Mr PadovaPride2002, tra tutti i ragazzi selezionati nel corso delle serate del PadovaPrideInTour.

^Sore 00.30^s

Disco Night till morning: DeeJays’ Rotation: Lorenzo Rossi (SkyLioght), Andrea De Luca (Gossip), Omar (Gossip); Danny Molin (Classic Club), Hondino, and DeeJay set from F.I.S.T. – London. Vocalists: Chicco – Official Voice, Philypo – featuring Joe T. Vanelli. Infoline: 347.4639986

Info PADOVAPRIDE2002

c/o Circolo TRALALTRO Arcigay Padova

via S. Sofia 5 – 35121 Padova

tel. 049 876 24 58 – Infoline 349 63 55 090

mail: [email protected]

[email protected]

[email protected]

sito: www.padovapride.it