Programma PD: diritti coppie gay e lotta a omofobia

di

Presentato il programma del Partito Democratico. Come anticipato c'è il riferimento alle coppie di fatto e, per la prima volta, c'è il riferimento alla lotta contro l'omofobia.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1528 0

Roma – Presentato il programma del Partito Democratico. Come vi avevamo anticipato, c’è l’apertura alle coppie di fatto. La formula adottata è simile a quella che fu nel programma dell’Unione nel 2006, e che tanti attriti creò all’interno della coalizione. Inoltre, per la prima volta in un programma di governo, è presente un riferimento alla lotta contro l’omofobia.

«Il Pd- si legge- promuove il riconoscimento giuridico dei diritti, prerogative e facoltà delle persone stabilmente conviventi, indipendentemente dal loro orientamento sessuale.» Inoltre «è indispensabile riprendere e approvare il disegno di legge contro lo stalking e l’omofobia, già approvato dalla Commissione Giustizia della Camera nella XV Legislatura.»

La soluzione non è piaciuta a Famiglia Cristiana che ha definito il testo un «pasticcio veltroniano in salsa pannelliana». «Nel Pd – si legge in un editoriale del direttore – i cattolici non hanno intenzione di dar vita a una corrente confessionale. Chiedono però chiarezza sull’antropologia e i valori di riferimento».

Sulla stessa linea il deputato di Forza Italia Isabella Bertolini che ha dichiarato: «L’inganno è svelato e i dodici punti del programma del PD, tra cui quello dedicato a aborto, testamento biologico e coppie di fatto, dimostrano che i cattolici sono schiacciati in un angolo del Pd dal sopravvento dei Radicali.»

Nel pomeriggio era circolata una sintesi del programma che non menzionava né l’orientamento sessuale delle coppie né l’omofobia. Per questo le associazioni gay e alcuni parlamentari avevano lanciato un’allarme, poi rientrato una volta presa visione del testo definitivo.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...