Proposition 8: la fase finale

La lotta per il ritorno ai matimoni gay in California arriva ad una svolta. La Suprema Corte si riunirà oggi per stabilire se un referendum possa abolire un diritto. Fiaccolate in tutti gli States.

La Corte Suprema della California ascolterà i favorevoli e i contrari al risultato sancito dalla Proposition 8, il referendum che il 4 novembre 2008 ha abolito i matrimoni gay in California e ha lasciato nel limbo 18 mila coppie che fino a quel giorno avevano pronunciato il fatidico "I Do" davanti al sindaco della loro città.

I giudici dovranno dire l’ultima parola sulla correttezza del risultato uscito dall urne. Si tratta cioè di stabilire se il 52% degli elettori aveva effettivamente il diritto o meno di annullare un altro diritto, quello al matrimonio, sancito dalla costituzione stessa dello stato più popoloso d’America.

Per domani sono previste decine di manifestazioni e fiaccolate in tutte le città: da New York a Los Angeles, da Miami a Sacramento, da Chicago a San Francisco. La decisione della corte, però, non arriverà subito. I giudici si sono riservati al massimo 90 giorni per poter emettere una sentenza. La scelta si preannuncia complessa.

LEGGI ANCHE

Storie

Portavoce di Trump allontanata da un ristorante, la titolare: “L’ho...

La donna ha denunciato l'accaduto su Twitter: immediate le reazioni pro e contro della rete.

di Gianluca Pellizzoni | 25 Giugno 2018

Storie

Uber, nuovo caso di omofobia: due lesbiche cacciate dall’auto

L'episodio è avvenuto a New York, l'autista è stato immediatamente sospeso dall'azienda.

di Gianluca Pellizzoni | 14 Giugno 2018

Storie

Orlando, il poliziotto di guardia non era davanti al Pulse...

I famigliari delle vittime hanno fatto causa al corpo di polizia e alla città della Florida.

di Gianluca Pellizzoni | 12 Giugno 2018