Quasi un milione in marcia per il Pride di Rio

La parata dell’orgoglio ha sfilato lungo la Avenida Atlantica di Copacabana per dire basta all’omofobia. “Anche se siamo la città più liberale del Brasile c’è ancora molta strada da fare”.

Quasi un milione di persone hanno sfilato ieri sul lungomare della famosa spiaggia di Copacabana, a Rio de Janeiro, in occasione della parata del Gay Pride. Per l’occasione, i partecipanti hanno steso al di sopra delle loro teste un enorme bandiera con i colori dell’arcobaleno. La marcia della comunità glbt è durata circa quattro ore e si è riunita sotto il motto "Il cuore non ha pregiudizi. Contiene amore". I carri, quindici in tutto, hanno pompato musica lungo la Avenida Atlantica mentre tutto intorno era un esplosione di colori grazie ai costumi di carnevale indossati fuori stagione. per l’occasione.

«Sebbene Rio venga vista come la città più liberale del Brasile – ha detto il presidente ddell’associazione Grupo Arco-Iris, Julio Moreira – la battaglia rimane quella di combattere l’omofobia con una legge che la criminalizzi». «Abbiamo fatto molta strada negli anni – ha proseguito – ma ce n’è ancora molta da fare per combattere tutti i pregiudizi che persistono in tutti i paesi del mondo».

Ti suggeriamo anche  Censura omofoba di Stato in Brasile: tribunale ordina l'eliminazione da Netflix del film con Gesù gay
Storie

Partecipa a 4 Ristoranti con il compagno e viene sommerso dalle telefonate omofobe – la denuncia video

"Froc*o di mer*a" al telefono, più e più volte, con voci modificate e numeri anonimi. La denuncia social di Mariano Scognamiglio, visto a 4 Ristoranti, su Sky, insieme al compagno.

di Federico Boni