Ranieri chiede scusa per il San Valentino vietato ai gay

La Roma aveva lanciato il “biglietto di coppia” per la partita di San Valentino, ma la promozione è stata vietata alle coppie gay. Stasera alle Iene l’allenatore promette di correre ai ripari.

Ogni tanto qualcuno si arrabbia per qualche battuta goliardica che Paolo e Luca, durante le dirette de "Le iene" si fanno scappare, ma di quello si tratta, golardia, non certo omofobia.

A dimostrarlo, ancora una volta, lo spazio che la trasmissione ha dato alla vicenda che ha coinvolto la squadra della Roma nel giorno di San Valentino. Molte coppie gay, infatti, hanno rpotestato per non essere riuscite ad usufruire della promozione lanciata proprio per le coppie nel giorno degli innamorati. Del "biglietto di coppia" infatti, hanno goduto solo le coppie etero. 

Il tecnico della Roma Claudio Ranieri si è detto dispiaciuto per il disguido e, pressato dalle domande insistenti delle Iene, ha promesso che "il prossimo anno" la Roma "correrà ai ripari". Un comunicato stampa della trasmissione di Italia 1, inffatti, spiega che il regolamento del "biglietto di coppia" non richiedeva che si mostrassero certificati a dimostrazione dei sentimenti. Ma pare che non sia stato possibile applicare la promozione alla coppie dello stesso sesso perché la dicitura sui bliglietti differenziava espressamente il coupon "per lei" da  quello "per lui". Dettaglio superabile, probabilmente… Il servizio sarà trasmesso nella puntata inonda questa sera.