RAZZISMO E OMOSESSUALITA’

A Cecina, in Toscana, il Meeting Internazionale Antirazzista. Dove si parlerà anche dei pregiudizi anti-gay, dell’Islam intollerante e di Pym Fortuyn.

LIVORNO – Razzismo e discriminazione sessuale. Una relazione che anche nella nostra comunità si sta facendo sempre più pressante: l’evolversi della composizione sociale, capace di accogliere etnie diverse, impone di relazionarsi con nuovi retaggi, nuove identità culturali, e anche con nuovi problemi collegati all’orientamento sessuale. Un importante momento per riflettere su queste questioni sarà ospitato dal prossimo Meeting Internazionale Antirazzista, che si svolgerà a Cecina Mare dal 13 al 20 luglio prossimo, organizzato da Arci Toscana. Una settimana di convivenza e dibattito, incontro e confronto in cui, tra i mille temi affrontati, ci sarà anche quello del rapporto tra Islam e Omosessualità, grazie alla tavola rotonda di mercoledì 16 luglio alla quale parteciperà anche Sergio Lo Giudice, presidente nazionale Arcigay.

Il dibattito, intitolato "Islam e Omosessualità: Fortuyn e non solo", prenderà spunto proprio dalla vicenda del politico olandese Pim Fortuyn, omosessuale e fautore di una politica giudicata xenofoba, assassinato all’inizio di maggio da un estremista ambientalista. La personalità di Fortuyn ha mostrato le difficoltà legate alla convivenza, in una luce diversa, incarnando la figura di un omosessuale che cercava di impedire il diffondersi di una cultura proveniente dall’immigrazione islamica e contraria ai diritti dei gay e delle donne. Un caso estremo di discriminazione all’incontrario, oppure un tentativo di costruire un modo di convivere libertario? Per cercare una risposta anche a queste domande, interverranno alla tavola rotonda con Sergio Lo Giudice, Hamidi M. Arezki, referente della comunità algerina a Bologna e mediatore interculturale, un rappresentante delle Comunità islamiche in Italia, Fiamma Nessi, Assessore del Comune di Rosignano, Samuele Lippi, Assessore del Comune di Cecina, e Aart Heering, corrispondente dall’Italia del giornale olandese "AlgemeenDagblad". Coordinerà il dibattito Magdi Allam, giornalista di "La Repubblica".

Ti suggeriamo anche  Omosessualità e religione: cosa dicono il Vecchio e Nuovo Testamento?

Sarà, invece, Luca Pietrantoni dell’Università di Bologna, membro di Arcigay Nazionale, a condurre un interessante laboratorio teorico-esperienziale sui temi dell’orientamento sessuale tra le culture dal titolo "Percorsi identitari: la mia cultura e la mia sessualità". "Vari sono gli aspetti che compongono l’identità personale – spiega Pietrantoni – In questo workshop vogliamo approfondirne in particolare due: l’appartenenza etnica e l’orientamento sessuale. Intrecciamoli tra di loro, ascoltiamone gli echi in noi stessi, stimiamo la loro portata nel nostro agire sociale e nei nostri interventi anti-razzisti. Allarghiamo i nostri orizzonti".

Il laboratorio si svolgerà in quattro giorni: lunedì 15 luglio si parte da "Identità a confronto: appartenenza etnica e orientamento sessuale", martedì "Dall’imbarazzo alla repulsione: le radici della nostra omofobia", mercoledì si affronterà il tema del "Con-vivere: idee morali, culturali e religiose su coppie, genere e famiglie" mentre per la conclusione di giovedì 18 luglio, il titolo è "Agire orizzontale: realizzare progetti contro le discriminazioni multiple".

Il Meeting Internazionale Antirazzista è un appuntamento annuale che vuole promuovere una cultura più attenta ai diritti e alle pari opportunità dei cittadini stranieri presenti in Europa, in particolare minori e giovani, a favore del dialogo e della convivenza democratica e civile. Cinquecento giovani dai 15 ai 25-30 anni, metà dei quali provenienti dai paesi del bacino del Mediterraneo, si prevede che affolleranno quest’anno il campeggio di Cecina Mare: è possibile infatti, con 22 € al giorno, alloggiare in tenda propria (i bungalow, i caravan e le tende collettive sono già esaurite) e avere colazione e cena, oltre all’ingresso gratuito al cinema. Inoltre, con una permanenza di almeno tre giorni e un ulteriore contributo di 30 €, è possibile partecipare a qualcuno dei tanti laboratori ospitati dal meeting.

Ti suggeriamo anche  Dal Libro di Rut nella Bibbia ebraica, la storia lesbo delle Scritture

Oltre alle iniziative di cui abbiamo già parlato, il programma è fittissimo di appuntamenti interessanti. Nello spazio della "Cecinella" saranno allestiti stand gastronomici, proiezioni video, spazi per dibattiti e incontri con i registi. Ogni sera un concerto raccoglierà i tanti giovani partecipanti, mentre un cinema ospiterà alcune pellicole mai distribuite in Italia, testimonianze imperdibili di culture diverse. E’ previsto anche un collegamento diretto con il 2° incontro "From Global To Glocal", sui temi della globalizzazione organizzato a San Rossore (Pisa) dalla Regione Toscana, mentre Oliviero Toscani presenterà a Cecina Mare la mostra "Noi nel braccio della morte" con immagini di condannati alla pena capitale ritratti nelle loro celle.

Per ogni informazione sul Meeting e per iscriversi ai laboratori potete consultare il sito internet www.arcitoscana.org/meeting