Re Leone gay, il pesce d’aprile scatena i commenti omofobi in rete

di

Quando un ironico esperimento rivela i pensieri della gente.

CONDIVIDI
91 Condivisioni Facebook 91 Twitter Google WhatsApp
9218 0

Il Re Leone gay? Inaccettabile a quanto pare, visto il concentrato d’odio esploso dopo la (finta) notizia.

A lanciare il pesce d’aprile è stato PinkNews, il magazine online inglese specializzato in contenuti a tematica LGBT, che aveva annunciato un ritorno in grande stile del classico Disney per eccellenza: il Re Leone. Sarebbe stato un Re Leone abbastanza fedele alla versione originale del 1994 (che conta uno degli incassi più alti di sempre: 968,5 milioni di dollari), eccezion fatta per l’orientamento sessuale del protagonista Simba che avrebbe avuto a che fare con Naji al posto di Nala.

A giustificare una scelta del genere il successo clamoroso del remake de La bella e la bestia, interpretato da Emma Watson e Dan Stevens e caratterizzato anche dalla presenza di un personaggio gay.

Nel giro di pochissimo la notizia è diventata trend topic su Twitter: tutti hanno detto la loro, senza risparmiarsi. Tra i commenti apparsi leggiamo di Rahim che non ritiene “credibile” come re un leone gay o di Jason che si definisce “scioccato” o ancora di molti che non credono possibile osservare tendenze omosessuali in un animale.

Tra le gif più condivise, invece, segnaliamo quella del giovane Simba lanciato da un dirupo alla notizia della sua futura omosessualità.

Il remake live-action del capolavoro Disney ci sarà e Simba, a quanto pare, non sarà gay: l’esperimento provato da PinkNews, però, conferma una volta di più che basta poco per vomitare odio ed indignazione in rete.

Leggi   Unione civile tra due donne, il parroco le esclude dalla comunione
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...