Regionali: Cossiga in difesa di Nichi Vendola

Francesco Cossiga scende in difesa del deputato che Rifondazione Comunista vorrebbe come candidato della Gad in Puglia e adombra il dubbio che non lo si voglia candidare perché gay.

ROMA – Francesco Cossiga scende in difesa di Nichi Vendola, il deputato che Rifondazione Comunista vorrebbe come candidato della grande alleanza democratica in Puglia. Cossiga adombra il dubbio che la Gad non voglia candidare Vendola perché gay.

Scrive Cossiga in una lettera al “Giornale”: “Nichi Vendola di fede cattolica, è dichiaratamente un non eterosessuale, un gay come si usa dire con termine anglosassone, un uomo di grande sincerità e coraggio morale. Perché non lo si vuole come candidato? Perché è un gay? Ma questo non è ammissibile per chi vuole essere un democratico!”.

“Non voterei Nichi Vendola – scrive ancora Cossiga – perché è un seguace di Prodi, di un Peron in formato ridotto da sacrestia e da grande consulting internazionali, non lo voterei per il suo programma, ma mi vergognerei, come democratico e come cristiano, se non lo votassi perché non è eterosessuale”.

Ti suggeriamo anche  Gpa, femministe e Arcilesbica contro la Rai: "Michela Murgia fa spot a favore"