Regno Unito, il Governo assegna 3 milioni di euro a 12 associazioni LGBT

Ricco assegno staccato dal Governo inglese a 12 associazioni LGBT del Regno Unito.

Il governo britannico ha staccato un assegno da 2.6 milioni di sterline a 12 associazioni LGBT, in vista degli eventi che a giugno prenderanno vita, in omaggio ai 50 anni dei Moti di Stonewall.

Barnardo’s, Diana Award, Diversity Role Models, EqualiTeach, National Children’s Bureau e Stonewall si divideranno 1 milione di sterline tra di loro. Denaro che andrà a coprire l’ingente lavoro portato avanti da queste associazioni nel contrastare il bullismo omofobo.

Advonet, LGBT Foundation, London Friend, Mind in the City, Hackney e Waltham Forest, e the Royal College of General Practitioners si divideranno un altro milione. Soldi che andranno a coprire il lavoro svolto per migliorare la vita delle persone LGBTQ dal punto di vista della sanità e dell’assistenza sociale.

Il governo ha effettuato queste donazioni dopo aver appreso i risultati di un sondaggio del 2017, secondo cui la vita LGBTQ in Gran Bretagna è sicuramente migliorata, rispetto al passato, ma c’è ancora molto lavoro da fare.

Organizzazioni LGBT che lavorano duro, in tutto il Regno Unito, per istruire e abbattere l’omofobia, come fatto da Barnardo’s, che ha formato formato con successo 8.000 insegnanti e 640 genitori attraverso un programma di bullismo anti-omofobico, bifobico e transfobico (HBT) nello Yorkshire e nell’Humber. Progetti portati avanti da volontari, che richiedono comunque denaro. Ed è qui che il governo del Regno Unito è intervenuto.