Renzi a Porta a Porta: la legge va fatta, anche con stepchild

Intervento del Presidente del Consiglio sulle unioni civili nella trasmissione di Vespa

“Questa legge ci vuole, è di buon senso fosse solo che siamo l’ultimo paese europeo a non averla e la stragrande maggioranza del paese ha capito che la legge va fatta”. E’ quanto ha dichiarato ieri sera a Porta a Porta il premier Matteo Renzi sulle unioni civili, mentre prosegue il dibattito politico sul ddl Cirinnà.

Matteo Renzi a Porta a Porta
"Questa legge ci vuole, la stragrande maggioranza ha capito che la legge va fatta". E' quanto ha dichiarato ieri sera a Porta a Porta il premier Matteo Renzi sulle unioni civili. Scopri di più su http://bit.ly/1Tc5T9A

Posted by Gay.it on Venerdì 22 gennaio 2016

Quanto al tema della stepchild adoption, “io credo – dice – che sia molto delicato, dobbiamo avere un principio di riferimento, una stella polare: l’interesse del bambino e la sua continuità affettiva“. “Ciò che importa è il diritto del bambino a crescere nell’ambiente considerato più giusto e già oggi i giudici la consentono”, sottolinea il premier: “le famiglie arcobaleno hanno diritto a vedere riconosciuto il diritto alla continuità affettiva dei loro figli”. “Su questo tema c’è una discussione. Il Parlamento voterà, vedremo se troverà una soluzione alternativa, ma spero che si faccia la legge in un tono civile“, aggiunge Renzi, “evitiamo che sia uno scontro”. “Se non troveremo punti di equilibri vedremo il Parlamento cosa penserà con la libertà di coscienza“, spiega Renzi. Sui nodi ancora da sciogliere “totale rispetto per il Parlamento”. Renzi ha poi ribadito di essere molto contrario al tema dell’utero in affitto, sottolineando però come questo riguardi tanto le coppie omosessuali e quelle eterosessuali. Quanto al Family Day ed alla manifestazione SvegliatiItalia di domani ha ribadito che “tutte le manifestazioni meritano rispetto”.