Renzo Bossi: “Candidati gay? Nessun problema”

di

In controtendenza con le solite posizioni leghiste su gay e omosessualità, il giovane figlio del Senatur dichiara che la Lega non ha problemi con i candidati gay: "La...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1303 0

Sebbene non ci siano dichiarazioni ufficiali della segreteria né prese di posizione, a rispondere alla scoperta di ieri del candidato della Lega ex porno star gay è Renzo Bossi, consigliere regionale della Lombardia e figlio del leader Umberto.
Il Trota, come lo chiama il padre, ha dichiarato che "non abbiamo problemi" se la Lega ha candidato al Consiglio comuanle di Bologna due gay, di cui uno attore in un film porno. Chissà se la pensano allo stesso modo anche Gentilini, Borghezio, Polledri e tanti altri rappresentati del suo partito, compreso suo padre che del celodurismo ha fatto una bandiera.. Bossi ha rilasciato la dichiarazione a Trieste, a margine di un appuntamento elettorale.

Il figlio del Senatur, che a quanto pare non sapeva nulla delle candidature bolgonesi, ha aggiunto: "La gente deciderà chi eleggere. Io sono convinto che la gente ha voglia di parlare". 
A questo punto, quindi, i candidati gay della Lega sono due. Oltre al parrucchiere 25enne Stefano Guida, ex porno attore, ce ne sarebbe un altro.
Del resto, lo stesso Guida ha dichiarato: "L’unico dichiarato, direi, ma sicuramente non l’unico in assoluto", e i soliti bene informati dicono che anche l’altro candidato leghista, come Guida è un frequentatore abituale del Cassero.

Leggi   Charlie Carver e il coming out: 'grazie a mio fratello gemello ho capito quanto fossi diverso'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...