Reverendo appoggia la comunità lgbt: licenziato dal campus cattolico

di

La tolleranza cattolica colpisce ancora: ecco la storia del reverendo Warren Hall.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
3037 0

“Sono stato licenziato dal Seton Hall University per la pubblicazione di una foto su Facebook a sostegno della campagna ‘NO H8.’ Mi dispiace che sia stata accolta in questo modo. Mi mancherà il mio lavoro qui”.

Con un tweet, poi rimosso, il reverendo Warren Hall ha denunciato come a causa del suo pubblico supporto alla causa lgbt abbia perso il suo lavoro di docente presso un campus cattolico statunitense.

Poche parole da parte dell’università: “La Seton Hall University non commenta su questioni che riguardano il personale” – ha dichiarato una portavoce – “È l’arcivescovo di Newark che nomina il Direttore del Campus, il quale agisce a sua discrezione”.

Il sostegno degli studenti

La notizia ha presto raggiunto gli studenti che si sono schierati dalla parte dell’insegnante e su Change.org è nata una petizione per chiederne il reintegro che, mentre scriviamo, ha raggiunto 3800 firme.

“Grazie per tutto il supporto. – ha commentato il reverendo Hall – Non siate arrabbiati! Trasformate questo in un’opportunità per una dibattito aperto e ragionevole sulle questioni LGBT in un campus cattolico”.

Leggi   Dal Libro di Rut nella Bibbia ebraica, la storia lesbo delle Scritture
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...