Ricattato dall’amante: il silenzio per 10mila euro

di

L'amante lo ricattava minacciando di diffondere alcuni video compromettenti. Fino a quando ha trovato i carabinieri ad aspettarlo. I due, entrambi sposati, avevano una relazione segreta.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1053 0

Era finito in una spirale fatta di ricatti e minacce. Così un uomo di 65 anni di Bergamo, un medico molto noto nella sua città, si è fatto coraggio e ha denunciato il suo estorsore, ovvero il suo ex amante, un 43enne di Treviso.

I due, entrambi sposati, avevano una relazione che durava da anni, fino a quando, da qualche mese, erano iniziate le minacce di diffondere video compromettenti che avrebbero reso pubblica l’omosessualità del medico. Il silenzio sarebbe costato 10mila euro, questa la cifra che l’uomo aveva cercato di estorcere all’ex compagno.

Lo scambio di denaro avrebbe dovuto avvenire nel parcheggio del Policlinico di Ponte San Pietro (Bergamo).

Ma lì, l’uomo ha trovato i carabinieri di Bergamo. Ora dovrà rispondere di tentata estorsione, una estorsione che probabilmente avrebbe dovuto durare ancora a lungo visto che l’uomo non è stato trovato in possesso dei video che avrebbe dovuto scambiare col denaro.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa in programma alle 11.30 al comando provinciale dei carabinieri di Bergamo in via delle Valli.

 

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...