Rifondazione di Arcigay Toscana

di

Sabato 27 a Pistoia si tiene il primo congresso regionale per la creazione di una nuova Arcigay regionale.

CONDIVIDI
1 Condivisioni Facebook 1 Twitter Google WhatsApp
1162 0

PISTOIA – È in programma per sabato 27 maggio a Pistoia il primo Congresso fondativo regionale di Arcigay. Per l’associazione si tratta di una trasformazione importante, che avviene secondo l’articolo 11 dello Statuto e che formalizzerà le funzioni del Coordinamento regionale Arcigay Toscana, già esistente sul territorio da alcuni anni. Il Coordinamento toscano è stato il primo a nascere in Arcigay e comprende attualmente cinque Comitati Provinciali, quelli di Firenze, Pisa, Pistoia, Grosseto e Livorno. La collaborazione e il dialogo tra l’Arcigay toscana e le forze politiche che governano la regione è ormai un dato continuativo e consolidato. Nel maggio 2001 l’associazione si schierò a favore dell’elezione di Claudio Martini a presidente regionale; nell’aprile 2002 partì “Un’idea di libertà”, una campagna regionale per la legge contro le discriminazioni realizzata in collaborazione con le altre associazioni lgbt; nell’ottobre 2003 arcigay presentò al Consiglio Regionale le sue proposte per il nuovo Statuto; nel luglio 2004 la Toscana ha approvato il nuovo Statuto regionale che contiene il riconoscimento delle convivenze diverse da quelle matrimoniali e il divieto di discriminazioni basate sull’orientamento sessuale (Statuto impugnato, senza successo, dal governo Berlusconi presso la Corte Costituzionale); nel febbraio 2005 viene istituito un tavolo con gli assessori regionali per l’applicazione della legge.
Il Congresso del 27 maggio ha come titolo “Una nuova Arcigay Regionale per una nuova Toscana” e avrà luogo presso la Sala delle Conferenze del Palazzo della Provincia di Pistoia, in Piazza San Leone. Alle ore 15 ci sarà l’apertura con la relazione introduttiva del Presidente Regionale uscente Alessio De Giorgi seguita dalla riunione delle commissioni elettorale e politica e i saluti delle altre associazioni lgbt toscane. Alle ore 16 prenderà il via la tavola rotonda “Rilanciare in Toscana le politiche LGBT”, alla quale parteciperanno il parlamentare dell’Ulivo e Presidente onorario Arcigay Franco Grillini, l’assessore alle Riforme Istituzionali e all’attuazione dello Statuto della Regione Toscana Agostino Fragai, la consigliera regionale Alessia Petraglia, l’assessore al sociale del Comune di Pistoia Stefano Cristiano, il segretario generale della CGIL Toscana Luciano Silvestri, il segretario dell’Arcigay nazionale Aurelio Mancuso e il presidente regionale Alessio De Giorgi. Il moderatore sarà Bert D’Arragon della segreteria regionale di Arcigay Toscana. Alle ore 18,30 si terrà l’elezione del Presidente e della Segreteria Regionale, la discussione e votazione del nuovo statuto regionale, a cui farà seguito la chiusura del Congresso. I lavori dello stesso sono aperti al pubblico ma nella parte iniziale e terminale potranno intervenire i soli iscritti ad Arcigay. (RT)

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...