Rodotà: indagheremo sulla lista sieropositivi

Il garante per la privacy annuncia che il progetto di istituire un registro delle persone infette da Hiv sarà attentamente studiato.

MILANO – “Siamo stati investiti ufficialmente dal ministero della Salute della questione delle liste dei malati di Aids e prima di pronunciarci raccoglieremo materiale per capirne le finalita’ e quali dati verrebbero criptati”. A dirlo e’ il garante della Privacy Stefano Rodota’, oggi a Milano per una lezione all’universita’ Bocconi. “Data la delicatezza della questione -ha spiegato Rodota’- faremo anche delle audizioni coinvolgendo sia il ministero sia le associazioni come la Lila che si occupano dei diritti dei malati”. Secondo il garante, e’ necessario “rendere i dati affidabili azzerando i rischi sia per la salute individuale sia per quella collettiva, rischi legati alla paura di curarsi uscendo dall’anonimato”.

Ti suggeriamo anche  HIV e AIDS: quanto ne sai?
Storie

Simone Pillon, pagina FB invasa dalle drag e lui tuona: “è censura, minacce inaccettabili”

Travolta di favolosità la pagina FB di Pillon, ma il senatore indossa i panni della vittima.

di Federico Boni