Roma: approvata mozione per monumento gay

Il gruppo GayRoma.it annuncia oggi che è stata approvata dal Comune di Roma la mozione per l’edificazione di un monumento alla Memoria delle persone glbt perseguitate durante il nazifascismo.

ROMA – Il gruppo GayRoma.it annuncia oggi che è stata approvata dal Comune di Roma la mozione per l’edificazione di un monumento alla Memoria delle persone omosessuali e transessuali perseguitate durante il nazifascismo. Con l’approvazione della Mozione 50 2004, di cui prime firmatarie sono Patrizia Sentinelli e Adriana Spera (PRC), Roma dovrebbe unirsi presto al numero delle apitali europee che hanno eretto monumenti simili.

La Mozione il Sindaco e la giunta “ad attivare iniziative volte alla riproposizione socializzata di questo ricordo e ad edificare, attraverso un richiamo fermo ed evocativo degli eventi, anche nella città di Roma, medaglia d’oro della Resistenza, un monumento alle vittime della persecuzione nazifascista, omosessuali e transessuali, così come è già avvenuto nelle città di Amsterdam, Berlino, Auschwitz, Nuengamme, Sachsenhausen e Bologna”.

«L’approvazione di questa Mozione – afferma Mauro Cioffari di GayRoma.it – costituisce una vittoria del Movimento omosessuale e transessuale capitolino e del nuovo percorso politico inaugurato con l’Amministrazione Veltroni fatto di confronto e di partecipazione».

Da circa tre anni è stato istituito tra l’Amministrazione comunale e le associazioni, i gruppi e i movimenti omosessuali e transessuali un Tavolo di Coordinamento permanente per i diritti civili. Il lavoro svolto dal Tavolo di Coordinamento ha prodotto, nel 2003, la campagna valoriale contro le discriminazioni “Cosa guardi in una persona? Eterosessuali, gay, lesbiche, transessuali: Le diversità sono normali, i pregiudizi no”.

Ti suggeriamo anche  Antisemitismo all'Olimpico, Marrazzo di Gay Center: "Intitoliamolo ad Anna Frank"