Roma: arriva il TIR europeo contro le discriminazioni

di

Giovedì 14 arriva nella capitale il camion europeo contro tutte le discriminazioni. Un’operazione importante per farci capire quali sono i diritti che abbiamo come cittadini dell’Unione Europea.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
887 0

ROMA – Da qualche anno un enorme TIR di 30 tonnellate gira per i paesi dell’Unione Europea spiegando il valore sociale e culturale delle diversità, tutte, e lanciando un messaggio contro ogni forma di discriminazione. Il motto sembra essere: siamo tutti diversi, fortunatamente. “For Diversity Against Discrimination” è il nome internazionale della campagna. L’Unione Europea (UE) lavora da tempo per rafforzare le proprie direttive anti-discriminazione e far si che gli stati membri si adoperino affnche’ tutti i cittadini siano trattati in modo equo, facendo si che tutti abbiano gli stessi diritti e le stesse opportunità. Dal momento che in questo secondo semestre dell’anno la presidenza dell’UE è affidata alla Finlandia il tour 2006 del camion antidiscriminazione è partito da Helsinki e sta viaggiando per 13 nazioni, dove entro novembre si fermera’ in 22 citta’. In Italia, dopo la tappa bolognese dell’11, sosta nella capitale 14 settembre.
Piazza del Popolo il 14 diviene un vero e proprio Villaggio Antidiscriminazioni, in una giornata d’incontro organizzata dal Ministero delle Pari Opportunità e dal Comune di Roma, con dibattiti, stand, musica, informazione eccetera. Alle 16 inizia il convegno “2007: anno europeo per le pari opportunità”, organizzato da Arcigay e dalla CGIL Ufficio Nuovi Diritti, a proposito del quale Fabrizio Marrazzo, Presidente Arcigay Roma, ha detto a Gay.it: « Ringrazio il Comune di Roma ed il Ministero delle Pari Opportunità per aver scelto di appoggiare con forza questa giornata contro le discriminazioni, che ci darà la possibilità di parlare alla città e di offrire i nostri servizi di consulenza gratuiti (legale, medica, etc.) a tutte le cittadine ed i cittadini che ne faranno richiesta al nostro stand. Il convegno previsto per le ore 16:00 su “2007: Anno Europeo per le Pari Opportunità” ci consentirà, con il supporto di illustri ospiti, come l’On. Franco Grillini, il Sen. Gianpaolo Silvestri, l’Ass. Gramaglia e l’Eurodeputato Nicola Zingaretti, di fare un bilancio su quanto è stato fatto in Italia negli ultimi anni contro le discriminazioni, ma quanto ancora si deve fare per evitare il ripetersi di azioni come il licenziamento di Marco Carbonaro e del suo compagno, che sono stati licenziati perché gay (che saranno presenti in piazza), dei ragazzi gay picchiati a Bologna, della morte di Paolo Seganti (la cui madre sarò presente in piazza), e dei numerosissimi casi di discriminazione che ogni giorno vengono denunciati al nostro numero verde Gay Help Line, circa 12.000 negli ultimi 5 mesi.»
(Roberto Taddeucci)

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...