Roma: in mostra il “gay-porno” di Jeff Burton

di

Nell'ambito del II° Festival Internazionale di Roma FotoGrafia, la mostra collettiva "Vacant Community - storia di una comunità apparente" presente opere di Jeff Burton.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1438 0

ROMA – Nell’ambito del II° Festival Internazionale di Roma FotoGrafia, Marianna Vecellio cura “Vacant Community – storia di una comunità apparente”, una mostra collettiva che verrà inaugurata lunedì 19 maggio 2003 alle ore 19.00, presso la Fondazione Adriano Olivetti, Sala Roberto Olivetti, a Roma, Via G. Zanardelli, 34.
Tra gli artisti invitati, oltre a Maja Bajevic, Anuschka Blommers & Niels Schumm, Phil Collins, Joachim Koester, Philip Lorca di Corcia, Thomas Struth, Massimo Vitali, Stephen Waddell, sarà presente anche Jeff Burton, nato in California nel 1963. Burton lavora fotografando e in un certo senso investigando il mondo della pornografia, in modo particolare maschile ed omosessuale. Da tutto il suo lavoro si evince uno straordinario ritratto di una comunità per così dire negletta. Con esso l’artista arriva a definire un paesaggio, Los Angeles, inedito e soprattutto dimenticato. Paesaggio quindi di una città che accoglie proprio una comunità – non- comunità realmente vacante.
Vacant Community intende mostrare l’immagine di una società sempre più omologata, che spingendo se stessa verso una fantasmagorica vacuità, si svuota irreparabilmente, rendendo il termine comunità privo di senso.
La comunità diviene vacante poiché non è mediata da alcuna condizione di appartenenza radicata e solida.
Vacant Community è una mostra sull’Occidente, un Occidente sui generis, che va dal Canada ai paesi dell’ex Jugoslavia, e sul rapporto che si innesca tra l’individuo, essere singolo e il sistema mondo, essere globale.
Il II° Festival Internazionale di Roma FotoGrafia, nel cui ambito si inserisce la mostra Vacant Community, è promosso, sostenuto e fortemente voluto dal Comune di Roma e realizzato da Zone Attive.
VACANT COMMUNITY
storia di una comunità apparente
sarà visibile fino al 3 giugno 2003
tutti i giorni – escluso sabato e domenica –
dalle 10.00 alle 18.00 orario continuato
ingresso libero
info 06 6877054
www.fondazioneadrianolivetti.it

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...